12:16

Auto, mito Bertone rivive a asta Bolaffi

Successo a Torino per vendita memorabilia e auto classiche

Video  (ANSA)

12:13

Madonnina mia dacci un lavoro

Come cambia il pellegrinaggio a Lourdes tra solitudine e precarieta'

Video  (ANSA)

12:07

Cia accusa, principe Bin Salman ordino' morte Khashoggi

Trump chiama Pompeo e capo agenzia intelligence

Video  (ANSA)

11:56

Trovato il sommergibile argentino scomparso un anno fa

Si inabisso' con 44 a bordo. 'Ridateci i corpi' ma recupero arduo

Video  (ANSA)

11:55

Gilet gialli contro Macron, un morto e centinaia feriti

Scontri in Francia, circondato l'Eliseo e bloccato Monte Bianco

Video  (ANSA)

11:36

Papa, poveri gridano, nessuno li ascolta

Cura degli ultimi "non è la moda di un pontificato"

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 18 NOV - Il grido dei poveri è "il grido dei tanti Lazzaro che piangono, mentre pochi epuloni banchettano con quanto per giustizia spetta a tutti.
    L'ingiustizia è la radice perversa della povertà. Il grido dei poveri diventa ogni giorno più forte, ma ogni giorno meno ascoltato", "sovrastato dal frastuono di pochi ricchi, che sono sempre di meno e sempre più ricchi". Lo ha detto il Papa nell'omelia della messa della Giornata Mondiale dei Poveri. "Il grido dei poveri è il grido strozzato di bambini che non possono venire alla luce, di piccoli che patiscono la fame, di ragazzi abituati al fragore delle bombe anziché agli allegri schiamazzi dei giochi. È il grido di anziani scartati e lasciati soli", "è il grido di chi deve fuggire, lasciando la casa e la terra senza la certezza di un approdo", ha sottolineato ancora Francesco.
    Essere dalla parte dei poveri non è una scelta, una opzione, né "la moda di un pontificato": per la Chiesa deve essere "un'esigenza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

11:33

Omicidio Khashoggi, Trump: presto un rapporto definitivo

Per Casa Bianca prematura la conclusione della Cia

Video  (ANSA)

11:24

Trudeau: su dazi non c'e' accordo finale

A vertce Apec 21 paesi membri divisi su protezionismo e rivalita' Usa-Cina

Video  (ANSA)

11:14

Ucciso dopo lite nel casertano

Delitto in località-ghetto, colpito con arma fuoco fuori casa

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CASERTA, 18 NOV - Prima una lite per futili motivi, poi l'omicidio: un uomo di 57 anni è stato ucciso nella notte con un colpo d'arma da fuoco a Mondragone (Caserta). Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la vittima, un italiano con precedenti per lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale, è stata colpita fuori dalla sua abitazione. L'omicidio a Pescopagano, al confine tra Mondragone e Castel Volturno, per alcuni una 'località-ghetto' dove vivono, spesso in abitazione fatiscenti e in rovina, immigrati e italiani, e dove qualche anno fa si verificarono anche disordini tra le due comunità.
    L'omicida è tuttora ricercato dai carabinieri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

11:06

Borseggiatrici in azione nella metro a Roma

Telecamere incastrano le malviventi, otto arresti

Video  (ANSA)

10:33

La popolarità di Macron precipita al 25%

Sondaggio Ifop, presidente al minimo assoluto in 18 mesi

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - PARIGI, 18 NOV - Emmanuel Macron perde altri 4 punti a novembre nei sondaggi di popolarità ed ormai è soltanto un francese su 4 ad apprezzare l'operato del presidente. Secondo una ricerca Ifop, pubblicata stamattina dal Journal du Dimanche, Macron tocca il suo minimo assoluto nei 18 mesi di presidenza con il 25% di popolarità. Crolla di 7 punti anche il primo ministro Edouard Philippe, al 34%. Gli intervistati che si dicono "molto soddisfatti" di Macron sono soltanto il 4%, quelli "piuttosto soddisfatti" il 21%. I "piuttosto scontenti" il 34%, i "molto scontenti" il 39%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Successiva