12:41

PyeongChang, Mattarella incita azzurri

Tutta Italia con voi, seguirò alcune gare in tv

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "La bandiera che vi consegno significa che tutta l'Italia è con voi": così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella agli atleti e dirigenti del Coni convenuti al Quirinale nella cerimonia di consegna del tricolore a Arianna Fontana e Florian Plancker per la squadra azzurra ai Giochi Olimpici invernali di Pyeogchang in Corea. "Conto di seguire alcune gare in tv" ha aggiunto Mattarella.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


12:34

PyeongChang, consegnati Tricolori

Da Mattarella le bandiere a Fontana e Planker

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha consegnato questa mattina al Quirinale il Tricolore a Arianna Fontana, portabandiera dell'Italia per le Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018, e a Florian Planker, alfiere alle Paralimpiadi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

12:24

Savoia: ebrei Roma, no salma al Pantheon

Dureghello, credo istituzioni sapranno prendere giusta posizione

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Ho letto e sono convinta che le istituzioni su questo, come ci hanno dimostrato negli ultimi anni, sapranno prendere la posizione giusta. Sarebbe veramente uno scempio mettere la salma vicino a questo luogo che è stato quello della deportazione di tanti ebrei italiani". Lo ha detto la presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello, interpellata sul desiderio di parte di casa Savoia di seppellire Vittorio Emanuele III al Pantheon.
    "Ci lascia un po' perplessi - ha premesso Dureghello - il rientro delle spoglie di Vittorio Emanuele III, soprattutto nella coincidenza degli 80 anni della firma delle leggi razziste da parte sua. È ovvio che comprendiamo in qualche modo la scelta del Quirinale come gesto di umanità e di pietà, ma siamo ovviamente preoccupati che questo, invece, possa significare l'omaggio a una figura storica che per l'Italia tutta e non solo per gli ebrei romani ha significato la tragedia più importante dello scorso secolo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


12:23

Pd: Anzaldi, fermo, non penso come Renzi

E Boschi deve essere ricandidata perchè ha lavorato bene

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Non la penso come Renzi, secondo me Renzi la chiude così perché vuole andare avanti". Michele Anzaldi, deputato Pd, membro della commissione di vigilanza Rai, commenta ai microfoni di '6 su Radio 1' le dichiarazioni con cui il Segretario del Pd Matteo Renzi ha ammesso al Corriere della Sera un calo nei consensi sulla sua figura. "La situazione è brutta perché il Pd è fermo - prosegue Anzaldi - non sta facendo campagna elettorale. Ho aiutato Renzi subito dopo la sconfitta del Referendum perché, con eccessivo coraggio, si è dimesso da Presidente del Consiglio e da Segretario del Partito.
    L'ho aiutato per le primarie dove i sondaggi erano molti bassi.
    In più in quel periodo il Pd ha subito una scissione, eppure Renzi, con un minimo di campagna e programma, ha recuperato 2 punti a settimana sino a diventare il primo partito italiano.
    Quindi tutto è da vedere però il problema è che siamo fermi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


12:15

Renzi, con Salvini Di maio ricadute

Segretario Pd commenta dati commercio, risultato notevole

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Oggi i dati Istat sull'export ci consegnano un risultato notevole: +11.3% sullo scorso anno. Nei primi 10 mesi dell'anno l'Italia ha fatto +8%, la Germania +6%, la Francia +5%. Complimenti alle aziende e ai lavoratori che hanno ottenuto questo risultato, bravissimi". Lo scrive su Facebook Matteo Renzi. Ma aggiunge "vi immaginate cosa accadrebbe al nostro export, e ai lavoratori delle aziende interessate, se al Governo ci fosse chi vuole uscire dall'Euro come Salvini o Di Maio? Chi pagherebbe il conto? Vi immaginate le ricadute occupazionali se l'Italia all'improvviso scegliesse la strada dei dazi e della chiusura, anziché essere protagonista nel mondo? Vale lo stesso discorso che abbiamo fatto per gli 80 euro o per chi vuole tassare i pensionati: via via che si entra in campagna elettorale sarà fondamentale discutere nel merito. E scoprire le differenze tra chi vuole mandare avanti l'Italia e chi vuole riportarla indietro, magari facendola uscire dall'Euro. Ne vedremo delle belle. Avanti, insieme".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

12:12

Pm, Amri non aveva rete in Lombardia

Chiesta archiviazione inchiesta terrorismo internazionale

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 18 DIC - Anis Amri, il soldato dell'Isis che un anno fa fece strage in un mercatino a Berlino e venne poi ucciso da due agenti a Sesto San Giovanni, nel milanese, non aveva una rete di contatti di terroristi in Lombardia, dove passò in pratica per caso, in quanto la sua intenzione era di andare a sud, in Sicilia. E' emerso dall'inchiesta per terrorismo internazionale e di cui il pm Alberto Nobili, capo del pool antiterrorismo, ha chiesto l'archiviazione. In particolare, i pm hanno chiesto al giudice di archiviare il fascicolo per terrorismo internazionale a carico di ignoti che era stato aperto dopo che Amri, che aveva compiuto la strage il 19 dicembre 2016 uccidendo 12 persone, era stato ucciso nella notte tra il 22 e il 23 dicembre da due agenti, dopo essere stato fermato a Sesto San Giovanni (Milano) mentre vagava in un piazzale in attesa di un bus. Anche il tir che Amri rubò in Germania, uccidendo un autista polacco, era partito da un'altra città del Milanese, Cinisello Balsamo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

12:10

Di Maio, se sotto 40% appello chi ci sta

Chiederemo accordo a altre forze su nostro programma-squadra

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Se alle elezioni dovessimo ottenere il 40% potremmo governare da soli, se non dovessimo farcela la sera delle elezioni faremo un appello pubblico alle altre forze politiche che sono entrate in Parlamento presentando il nostro programma e la nostra squadra. E governeremo con chi ci sta". Lo afferma Luigi Di Maio, candidato premier M5S, ai microfoni di Circo Massimo, Radio Capital.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


11:45

Padoan, strategia su Npl dà frutti

Calo 25% a 287 miliardi dopo picco del 2015

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "La strategia messa in campo sta dando i frutti sperati" sulla riduzione dei crediti deteriorati delle banche. Lo afferma il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche riepilogando le misure varate dall'esecutivo in campo fiscale, legislativo e la garanzia Gacs concordata con la Ue. Padoan ha ricordato come il valore lordo complessivo dei crediti deteriorati, dopo il picco di 361 miliardi del 2015, sia ora a 287 miliardi (-25%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Pubblicità