01:23

Sud Corea e Usa lanciano 4 missili dopo test di Pyongyang

Nel Mar del Giappone, annunciano le forze armate di Seul

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 05 OTT - Corea del Sud e Stati Uniti hanno lanciato 4 missili terra-terra nel Mar del Giappone (Mare d'Oriente) in risposta alla provocazione del Corea del Nord. Lo hanno annunciato le forze armate di Seul, secondo quanto riporta la Yonhap.
    La Corea del Sud e gli Stati Uniti oggi hanno lanciato quattro missili terra-terra nel Mare dell'Est nell'ambito di esercitazioni congiunte, un giorno dopo il lancio del missile balistico a raggio intermedio (IRBM) della Corea del Nord, ha reso noto l'esercito di Seul.
    Le forze armate sudcoreana e statunitense hanno lanciato due missili Army Tactical Missile System (ATACMS) a testa, che hanno colpito con precisione bersagli fittizi e hanno dimostrato la capacità degli alleati di scoraggiare ulteriori provocazioni, ha affermato il Joint Chiefs of Staff (JCS).
    Ieri il Nord aveva effettuato il primo test balistico in otto mesi, lanciando un missile IRBM per circa 4.600 chilometri che aveva sorvolato il Giappone. In risposta, gli alleati hanno tenuto esercitazioni aeree nel corso della giornata e un caccia F-15K sudcoreano ha sparato due proiettili JDAM a un poligono di tiro su un'isola del Mar Giallo. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    22:59

    Champions: il Napoli travolge l'Ajax, l'Inter batte il Barca

    Ad Amsterdam finisce 6-1, Calhanoglu-gol a San Siro

    Chiudi  (ANSA)

    (ANSA) - ROMA, 04 OTT - Il Napoli inarrestabile anche in Champions League batte 6-1 l'Ajax ad Amsterdam e resta leader del girone A a punteggio pieno dopo tre giornate. L'Inter a San Siro rialza la testa battendo 1-0 il Barcellona. In Olanda, dopo la rete del vantaggio di Kudus al 9', gli azzurri rimontano in fretta con Raspadori, Di Lorenzo e Zielinski e nella ripresa dilagano ancora con Raspadori, Kvaratskhelia e Simeone. A Milano, c'è la firma di Hakan Calhanoglu sul gol nel recupero del primo tempo che vale il successo per i nerazzurri, ora secondi nel girone alle spalle del Bayern Monaco. (ANSA).
       

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      19:03

      Governo: Molinari, per Lega Salvini più idoneo per Viminale

      Giorgetti, è il candidato naturale

      Chiudi  (ANSA)

      (ANSA) - ROMA, 04 OTT - "Riteniamo Matteo Salvini la figura più idonea a ricoprire quell'incarico". Così Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, fuori da Montecitorio, risponde ai giornalisti che chiedono se per la Lega il Viminale sia imprescindibile. "Mi sembra una candidato naturale", commenta anche Giancarlo Giorgetti a Fanpage.it e al Fattoquotidiano.it, al termine del consiglio federale della Lega. (ANSA).
         

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        18:56

        Draghi, il Pnrr è di tutta l'Italia, politica collabori

        Assicurare crescita e gestione oculata risorse

        Chiudi  (ANSA)

        (ANSA) - ROMA, 04 OTT - "Il Pnrr non è il piano di un governo, ma di tutta l'Italia, e ha bisogno dell'impegno di tutti per garantirne la riuscita nei tempi e con gli obiettivi previsti. La politica italiana sa ottenere grandi risultati quando collabora tra forze politiche di colori diversi, tra Governo centrale ed enti territoriali". Lo ha detto il premier Mario Draghi alla direzione nazionale antimafia e antiterrorismo.
            "Dobbiamo assicurare a cittadini e imprese una rete robusta di protezione economica e sociale, insieme a prospettive serie di sviluppo. C'è bisogno di assistenza, ma soprattutto di lavoro, di crescita. E c'è bisogno di una gestione oculata delle risorse, che respinga i tentativi della criminalità organizzata di appropriarsi dei soldi pubblici come troppo spesso è accaduto in passato", ha aggiunto. (ANSA).
           

          RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

          18:55

          Cristiana Capotondi, io e Andrea Pezzi separati ma vicini

          gli ho chiesto di starmi accanto per nascita mia bimba

          Chiudi  (ANSA)

          (ANSA) - ROMA, 04 OTT - Cristiana Capotondi rivela, ''io e Andrea separati da più di un anno e mezzo, ma gli ho chiesto di starmi accanto per la nascita della mia bimba''. Andrea Pezzi, ''a Cristiana tutta la mia ammirazione e la mia stima''.
              Cristiana Capotondi, in una dichiarazione all'ANSA, ''con immensa gioia comunica la nascita di sua figlia Anna e con infinita gratitudine verso l'ex compagno, Andrea Pezzi''. E spiega: ''Anna è nata venerdì 16 settembre. La nascita di mia figlia è una gioia immensa che oggi sono felice di condividere.
              Quando ho scoperto di aspettare un figlio da un'altra persona, la mia lunga relazione di 15 anni con Andrea Pezzi si era interrotta già da diversi mesi. Nonostante questo, mi è venuto naturale cercare la protezione e la complicità di Andrea, tanto rimane forte il nostro affetto e il nostro legame. Grazie ad Andrea per averci accompagnate per mano fino a qui. Te ne saremo per sempre grate.
              Ringrazio anche tutti coloro che, pur sapendo, hanno rispettato la nostra privacy e coloro che, da oggi, sceglieranno di farlo." Anche Andrea Pezzi ha scelto di diffondere all'ANSA, per mezzo di questo comunicato, una sua dichiarazione. "Dopo 15 anni insieme, all'inizio dell'estate '21, Cristiana ed io abbiamo deciso di separarci senza tuttavia comunicarlo per prenderci tutto il tempo per riorganizzare con calma le nostre vite.
              Quando, all'inizio di quest'anno, Cristiana ha scoperto di aspettare un bambino, pur non essendo io il padre, mi ha chiesto di restarle accanto nella fase lunga e delicata della gravidanza. Voleva proteggere un momento così importante.
              Oggi più che mai, a Cristiana va tutta la mia ammirazione e la mia stima''. (ANSA).
             

            RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

            18:41

            Cucchi: 'versione Cc confezionata per non minare carriere'

            Lo scrive il giudice nelle motivazioni del processo depistaggi

            Chiudi  (ANSA)

            (ANSA) - ROMA, 04 OTT - "La versione ufficiale dell'Arma dei Carabinieri sulla morte di Stefano Cucchi" era "stata 'confezionata' escludendo ogni possibile coinvolgimento dei militari così che l'immagine e la carriera dei vertici territoriali e, in particolare, del comandante del Gruppo Roma, Alessandro Casarsa, non fosse minata". E' quanto scrive il giudice monocratico di Roma nelle motivazioni della sentenza con cui, nell'aprile scorso, ha condannato otto carabinieri accusati di avere messo in atto depistaggi dopo la morte di Stefano Cucchi avvenuta a Roma nell'ottobre del 2009, ad una settimana dal suo arresto.
                "L'ampia istruttoria dibattimentale ha permesso di ricostruire i fatti contestati e di accertare un'attività di sviamento posta in essere nell'immediatezza della morte di Stefano Cucchi, volta, ad allontanare i sospetti che ricadevano sui carabinieri per evitare le possibili ricadute sul vertice di comando del territorio capitolino", scrive tra l'altro ancora il giudice. (ANSA).
               

              RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

              17:59

              Cede il manto stradale, muore un operaio nel Comasco

              Un 40enne è rimasto sepolto in uno scavo di circa tre metri

              Chiudi  (ANSA)

              (ANSA) - COMO, 04 OTT - Infortunio mortale sul lavoro questo pomeriggio a Gironico, frazione di Colverde, nel Comasco. Un operaio di 40 anni, che stava lavorando in uno scavo per lavori stradali profondo circa tre metri, è rimasto sepolto a causa di un cedimento stradale. Inutili i soccorsi da parte dei vigili del fuoco e del personale del 118: l'uomo è deceduto sul colpo.
                  Carabinieri e Ats stanno effettuando gli accertamenti di competenza e la Procura ha avviato un'inchiesta. (ANSA).
                 

                RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

                17:41

                Borsa: Milano chiude in corsa, Ftse Mib +3,4%

                Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 21.690 punti

                Chiudi  (ANSA)

                (ANSA) - MILANO, 04 OTT - Seduta di fortissimo aumento per la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib ha chiuso in crescita del 3,42% a 21.690 punti (ANSA).
                   

                  RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


                  Modifica consenso Cookie