Marmo si muove, muore operaio a Carrara

In un deposito, sul posto 118, carabinieri e tecnici Asl

Un operaio di circa 40 anni è morto stamani in un deposito di marmi a Marina di Carrara. Secondo le prime informazioni l'uomo sarebbe stato colpito da un blocco di marmo che era già stato scaricato e posizionato. L'operaio sarebbe un dipendente di una ditta di autogru. Sul posto i sanitari del 118, i carabinieri e i tecnici dell'Asl.

L'uomo lascia la moglie e un figlio in tenera età. Carabinieri e tecnici dell'Asl stanno conducendo le indagini per ricostruire la dinamica della tragedia. L'area dove si è verificato l'incidente mortale è stata sequestrata. Sembra che l'uomo si trovasse vicino a un blocco già posizionato sul terreno. Per cause da chiarire l'informe di marmo si è mosso e ha colpito l'operaio al torace. Inutili sono stati i soccorsi. Per quasi mezz'ora i soccorritori hanno cercato di rianimarlo ma inutilmente. Molte cave, in segno di lutto, hanno subito sospeso il lavoro. 

L'operaio aveva un contratto firmato il 6 luglio, ma aveva iniziato a lavorare il 9 luglio, e "della durata di soli 6 giorni. Un giovane lavoratore ha perso la vita per un contratto di lavoro di soli 6 giorni".


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA