In Toscana altri 110 casi di Coronavirus e un decesso

Età media 42 anni, 3.327 gli attualmente positivi

(ANSA) - FIRENZE, 26 SET - Sono 110 i nuovi positivi Covid oggi in Toscana, (61 identificati in corso di tracciamento per sospetto diagnostico, altri 49 da attività di screening), dove si registra il decesso di un uomo di 88 anni in provincia di Massa Carrara. Dall'inizio dell'epidemia nella regione si contano 14.465 casi di positività e 1.157 decessi. Gli attualmente positivi 3.327, in aumento del 2% rispetto a ieri e 9.981 i guariti.
    I ricoverati nei posti letto Covid sono 108 (-3 rispetto a ieri) e 24 di questi in terapia intensiva (stabili). L'età media dei nuovi positivi è di 42 anni (il 15% ha meno di 20 anni, il 28% tra 20 e 39 anni, il 38% tra 40 e 59 anni, il 15% tra 60 e 79 anni, il 4% ha 80 anni o più) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 65% è risultato asintomatico e il 20% pauci-sintomatico. Quattro casi sono ricollegabili a rientri dall'estero. Il 41% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. Sono 3.219 le persone positive in isolamento a casa (+69), altre 6.342 (+442 nelle ultime 24 ore) sono anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con contagiati. Intanto emerge che il vescovo di Pescia (Pistoia) Roberto Filippini è risultato positivo al tampone per Covid-19. E' lui stesso a comunicarlo ai fedeli con un messaggio pubblicato sul profilo Fb della diocesi. Il vescovo dice di aver incontrato, durante gli impegni pastorali, alcune persone che sono poi risultate positive. "Quando mi è stato detto - scrive Filippini - ho deciso immediatamente di sottopormi al test del tampone con risposta rapida e sono risultato positivo anch'io. Mi sono messo in quarantena, nella mia camera in vescovato, in attesa del tampone di conferma dell'Asl. Sono praticamente asintomatico, un po' raffreddato, ma senza febbre". Il vescovo conclude dicendosi "preoccupato per le persone che vivono a stretto contatto" con lui e dice di essere "infinitamente dispiaciuto per i disagi che subirà la diocesi, dovendo annullare molti programmi che erano stati messi in cantiere". Un altro religioso è risultato positivo ad Altopascio (Lucca). Questo caso lo rende noto la Usl Toscana Nord Ovest: si tratta del parroco di una frazione nella Piana di Lucca, il quale aveva effettuato un tampone su territorio di altra Asl. Adesso la struttura di Igiene e Sanità Pubblica di Lucca sta gestendo la situazione insieme al sindaco di Altopascio. Come prassi, grazie all'indagine epidemiologica in corso si stanno individuando i contatti stretti da sottoporre a quarantena.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie