Migliora la qualità dell'aria in Umbria

Con l'arrivo delle piogge, scese le polveri sottili

L'Umbria torna a respirare. Con l'arrivo delle piogge le polveri sottili - Pm10 - sono scese in maniera decisa sotto la soglia di legge che è di 50 ng in tutta la regione, come evidenziato dai rilievi delle centraline Arpa disseminate sul territorio. Dopo 18 giorni di alte concentrazioni, che in alcuni casi avevano anche superato i 100 ng, adesso il livello di inquinamento è tornato sotto la soglia di attenzione, anche laddove insistono importanti insediamenti industriali. Nel corso del fine settimana appena trascorso, soltanto la stazione Le Grazie di Terni ha registrato un piccolo sforamento (52 ng) nella giornata di sabato 18 gennaio. Ma domenica, sempre la stessa centralina, non ha superato i 20 ng.
    Ma i valori di concentrazione delle polveri potrebbero tornare ad aumentare nei prossimi giorni, quando sull'Umbria il cielo tornerà sereno o poco nuvoloso e non sono previste precipitazioni, come si evince dalle previsioni meteo del Centro funzionale della Protezione civile.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie