Custode Assisi, possiamo cambiare 'piccolo mondo'

"Da ciascuno contributo contributo per sogno di Francesco"

"Io e tutti noi lo sappiamo di non essere in grado di cambiare il mondo. Ma ciascuno di noi sa che può cambiare il suo 'piccolo mondo' ed offrire un contributo per imprimere una grande svolta al corso della storia, realizzando il sogno di Francesco ed il nostro, quello della Perfecta laetitia anche come un incubatore di pensiero, idee, progetti e buone pratiche volte a cambiare in meglio questo nostro mondo": lo ha affermato il custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, intervenendo alla presentazione del 'Manifesto di Assisi'. Documento definito come la risposta italiana contro la crisi climatica.
    Gambetti si rivede così, come ha sottolineato, nell'adulto della canzone di Gino Paoli dei primi anni '90 ("eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo" ha ricordato) che "ha mantenuto caparbiamente nel cuore il desiderio di cambiare in meglio il mondo".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie