Scia in fuori pista ma precipita da roccia, morto

Svedese era con i figli, portato in ospedale non ce l'ha fatta

Uno sciatore svedese di 46 anni è morto in ospedale a Sion (Svizzera) dopo essere precipitato da una roccia mentre percorreva un tratto in fuori pista nel comprensorio elvetico di Verbier. A dare l'allarme sono stati i figli, con cui l'uomo, residente del cantone di Vaud, stava trascorrendo la giornata di domenica 17 gennaio sulle piste da sci.
    Verso le 10.30 - ha ricostruito la polizia cantonale del Vallese - si è avventurato in un tratto di neve non battuta, mentre i figli sono scesi lungo la vicina pista. Arrivati in fondo, non vedendolo arrivare, hanno chiamato i servizi di emergenza. Le squadre di soccorso hanno trovato l'uomo a circa 80 metri dalla zona in cui aveva lasciato la neve battuta: era caduto da un masso alto sei metri in un momento di scarsa visibilità a causa delle neve e della nebbia. Portato in elicottero all'ospedale, è morto durante la serata a causa delle ferite riportate. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie