'Va contro celibato', processo a prete

In Tribunale ecclesiastico. Vicino a Lega su immigrazione

(ANSA) - PADOVA, 13 GEN - E' iniziato oggi al tribunale ecclesiastico di Padova il processo canonico a don Marino Ruggero, sacerdote padovano dimessosi il 2 gennaio scorso da parroco di San Lorenzo in Roncon ad Albignasego (Padova). Lo rende noto la diocesi euganea.
    A don Ruggero, "alla luce di precise accuse avvalorate da prove - precisa la nota - vengono contestati comportamenti non consoni allo stato clericale, inerenti agli impegni derivanti dall'obbligo del celibato per i preti".
    Il sacerdote, in difesa del quale i parrocchiani nei giorni scorsi avevano espresso solidarietà, era salito alla ribalta delle cronache locali per alcune prese di posizione su alcuni temi come l'immigrazione e la legittima difesa, vicine a quelle della Lega. Le sue dimissioni erano state attribuite a queste sue opinioni.
    "Don Marino, contrariamente a quanto finora egli stesso ha dichiarato pubblicamente - precisa invece la nota della diocesi di Padova - era a piena conoscenza dell'ambito delle accuse a lui rivolte".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie