Ravenna

Emilia-Romagna

È la città più grande e storicamente più importante della Romagna. Ravenna, nella sua storia, è stata capitale tre volte: dell'Impero romano d'Occidente (402-476), del Regno degli Ostrogoti (493-553) e dell'Esarcato bizantino (568-751). Per resti di questo glorioso passato, il complesso dei primi monumenti cristiani di Ravenna è inserito, dal 1996, nella lista dei siti italiani Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, come sito seriale "Monumenti Paleocristiani di Ravenna", tra i quali spicca il celebre Mausoleo di Galla Placidia. La Tomba di Dante, attigua al Convento di San Francesco, costruita nel 1781 da Camillo Morigia a forma di tempietto, ospita le spoglie del Divin Poeta, morto qui in esilio. Nella seconda metà del XX secolo la città ha conosciuto un periodo di grande espansione: alla crescita demografica si è affiancata una serie di progetti architettonici che si concentrano in particolare attorno al Canale Candiano, che collega la città al mare Adriatico. La darsena di città e le antiche zone portuali sono al centro della rivoluzione urbanistica che la città conoscerà nei primi decenni del XXI secolo con la creazione di zone verdi, viali, zone a carattere commerciale, del Polo Nautico e del Tecnopolo per l'Energia.

I suggeriti di ANSA ViaggiArt





















Loading