Basilica di Sant'Apollinare Nuovo (Sito UNESCO)

Ravenna - Edificio di culto

Inserita nel Patrimonio dell'Umanità UNESCO, nel circuito seriale "Monumenti Paleocristiani di Ravenna". L'attuale denominazione risale al IX secolo, periodo in cui le reliquie del protovescovo Apollinare, a causa delle frequenti incursioni piratesche, furono trasferite dalla Basilica di Sant'Apollinare in Classe a quella intramuraria. La Basilica fu fatta erigere dal re goto Teodorico nel 505 come chiesa di culto ariano. Si tratta di un edificio a tre navate, preceduto da un portico risalente al XVI secolo. Esternamente si presenta con una facciata a salienti, realizzata in laterizio. Come tutte le chiese di Ravenna dei periodi imperiale (fino al 402-476), ostrogotico (fino al 476-540) e giustinianeo (dal 540-565 in poi), anche Sant'Apollinare Nuovo è decorata con meravigliosi mosaici. Le contrapposte processioni di Santi Martiri e Sante Vergini lungo la navata, furono eseguite nel periodo di dominazione bizantina ed evidenziano alcuni dei caratteri propri dell'arte dell'Impero d'Oriente.



Via di Roma, 53, Ravenna

0544 543724

http://www.polomusealeemiliaromagna.beniculturali.it/index.php/i-musei-del-polo/basilica-di-sant-apollinare-in-classe.html

pm-ero.musnaz-ra@beniculturali.it