Duomo - Cattedrale di Santo Stefano e Santa Maria Assunta

Pavia - Edificio di culto

La costruzione del Duomo di Pavia ha inizio nel 1487, grazie al cardinale Ascanio Sforza, che propone il progetto al Bramante. Negli anni, subentreranno Amadeo e Gian Giacomo Dolcebuono, che apporteranno cambiamenti all'idea originale, mantenendo invariate la cripta e le sacrestie. Realizzato in diverse fasi, l'edificio passa alla progettazione dell'Amadeo, che rispetta l'idea iniziale del Bramante con una pianta centrale e la facciata allineata alla Torre Civica. La soluzione architettonica per la cupola viene elaborata solo a fine Ottocento da Carlo Maciachini, che elaborò anche la facciata (rimasta incompleta): impostata su un tamburo imponente, ritmato da una galleria. L'interno presenta una struttura a croce greca, ciascuno dei quattro bracci è diviso in tre navate; gli otto pilastri che reggono la cupola presentano forme articolate, i capitelli sono di tipo corinzio. Illuminato da alte finestre, ha un abside affrescato a spicchi che convergono verso l’immagine dell’Assunta, alla quale la chiesa è dedicata. L’altare maggiore è in marmo, mentre il coro è ligneo. Il reliquiari secentesco contenente la corona di spine del Cristo è incorniciato da stucchi barocchi con allegorie della "Religione" e della "Patria". Chi vista la Cattedrale può usufruire dei QR Code direttamente da smartphone, con schede informative e notizie storiche.



Piazza del Duomo, Pavia

  • http://www.duomodipavia.it