Abruzzo

Abruzzo Economy: Fira, noi braccio forte sviluppo regione

D'Ignazio, sostegno e interlocutore primario per aziende regione

(ANSA) - PESCARA, 24 SET - Pnrr, ripartenza, post covid, sviluppo: la Fira che verrà, ossia quella del dopo fusione con Abruzzo Sviluppo, si candida " ad essere il vero braccio armato, più forte di prima, della Regione". Lo afferma il presidente della Fira Giacomo D'Ignazio durante i lavori del forum Abruzzo Economy all'Aurum.
    Per D'Ignazio il ruolo della Fira sarà quello di "sostegno alle aziende nella redistribuzione dei fondi. , l'interlocutore privilegiato per ciò che riguarda agevolazioni, credito e formazione. A breve per esempio uscirà un bando per le imprese del Cratere 2009 con un 40% di investimenti a fondo perduto, dai macchinari all'assunzione di dipendenti. Non solo - prosegue D'Ignazio - ma è anche in dirittura d'arrivo un bando di credito per strumenti finanziari Fintec, ossia un sostegno al credito in tempi rapidi". Questo nuovo ruolo, potenziato, della Fira avrà come necessaria ricaduta anche una crescita strutturale dell'ente stesso. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie