ASviS

Responsabilità editoriale di ASviS

Italia delle emergenze, tra siccità e alluvioni, ma manca ancora un Piano di Adattamento

Su Radio Radicale, la rubrica Alta Sostenibilità, a cura dell'ASviS. In studio Manieri e Po. Ospiti Federico, Francia, Muroni.

ASviS

Più che un'emergenza la siccità in Italia si sta caratterizzando sempre più come una ricorrenza estiva di difficile gestione. La crisi climatica fa sentire il suo peso e nonostante l’estate sia appena iniziata ci sono già grossi problemi di reperibilità della risorsa idrica.  Molti i Comuni che hanno già emesso ordinanze di razionamento e altri si apprestano a farlo mentre aumentano le denunce provenienti dal mondo agricolo e gli esperti avvertono: la mancanza d’acqua può mettere in crisi anche la produzione di energia. 

A esacerbare la situazione, la fragilità del Paese, spesso in difficoltà anche sulla gestione delle risorse. Secondo gli ultimi dati Istat (disponibili al 2018) la dispersione delle reti idriche ammontava al 42%. 

Toni Federico (comitato scientifico dell'ASviS sui Goal 7 e 13): “La siccità non è solo un problema italiano, si tratta di un fenomeno di straordinaria gravità a livello mondiale. Ce ne siamo disinteressati, ma poi lo paghiamo in termini di migrazioni, di sicurezza alimentare. C’è poi la questione adattamento, neanche a Bonn si è riuscito a trovare una quadra su questo”. 

Stefano Francia (presidente associazione giovani imprenditori agricoli di Cia. Agia): “La preoccupazione è sulle colture orticole, frutticole. Dopo lo scoppio della guerra in Ucraina il nostro Paese si è impegnato sulla coltivazione di mais e cereali ma senza piogge questa produzione rischia di andare in grave difficoltà. Ci siamo trovati di fronte alla sfida di aumentare le colture razionalizzando l’acqua”. 

Rossella Muroni (vice presidente della commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei deputati, Misto - Maie - Psi - Facciamoeco): “C’è bisogno di un cambio di paradigma nella cura globale della risorsa idrica, il ciclo dell’acqua va immaginato in una maniera totalmente diversa. I mutamenti climatici ci metteranno sempre di più alla prova su questo tipo di fenomeni estremi che saranno sempre più intensi e frequenti”. 

 

 

 

 

RIASCOLTA L’ULTIMA PUNTATA  - Alta Sostenibilità - Cambiamenti climatici e siccità. Che fare in Italia?

 

Vai all'archivio delle puntate di Alta sostenibilità, la trasmissione di ASviS a cura di Valeria Manieri, Ruggero Po ed Elis Viettone, in onda il lunedì dalle 12:30 alle 13:00 su Radio Radicale.

Responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ASviS


Modifica consenso Cookie