ASviS

Responsabilità editoriale di ASviS

Alle fonti della sostenibilità

Iniziative e notizie sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile

ASviS
  • Scozia: gratuiti per legge i prodotti per il ciclo mestruale
    Con l’entrata in vigore, dal 15 agosto, del Period products act, la Scozia è il primo Paese a sancire il diritto all’accesso gratuito ai prodotti per le mestruazioni a chiunque ne abbia bisogno, nei termini previsti per le autorità locali e le istituzioni scolastiche. La legge punta a rimuovere le barriere finanziarie che costringono le donne più svantaggiate all’isolamento sociale e all’assenteismo scolastico e lavorativo.
     
  • Isa: passi avanti su regolamentazione estrazione mineraria oceani
    Durante la 27esima assemblea dell’Autorità internazionale dei fondali marini (Isa), che si è conclusa il 4 agosto a Kingston, in Giamaica, gli Stati hanno trovato un accordo per garantire che “qualsiasi attività mineraria sia soggetta a salvaguardie solide, chiare e complete per la protezione dell'ambiente marino”, come ha riferito il capo della delegazione di Singapore, Sanjay Nanwani, a margine dell’incontro. I delegati hanno rilevato “sostanziali progressi” verso una regolamentazione dello sfruttamento delle risorse minerarie nei fondali marini.
     
  • Partire svantaggiati: l’Ocse lancia uno strumento per il benessere dei bambini
    Per sostenere i governi nello sviluppo di politiche a favore del benessere di bambine e bambini provenienti da contesti socio-economici svantaggiati, l’Ocse ha realizzato un dashboard contenente 20 indicatori chiave comparabili a livello internazionale.  Lo strumento presenta anche proposte di politiche familiari, abitative ed educative rivolte alla prima infanzia.
     
  • Studio: Artico si sta riscaldando più velocemente del previsto
    Negli ultimi 43 anni l’Artico si è riscaldato quasi quattro volte più velocemente rispetto alla media globale. Lo rivela uno studio pubblicato su Nature lo scorso 11 agosto, che indaga sull’entità del fenomeno noto come “amplificazione artica”.
     
  • Tutela delle “alte terre”: il racconto di “Un mAb in Paradiso”
    Scoperta del territorio con modalità di didattica digitale, osservazione degli scenari montani, valorizzazione dei borghi. È positivo il bilancio del progetto “Un Mab in Paradiso”, che ha coinvolto in estate 13 scuole secondarie del Paese. L’iniziativa, promossa presso il Parco del Gran Paradiso dal liceo Crespi di Busto Arsizio e dall’Istituto 25 Aprile di Faccio di Cuorgnè, è parte del progetto formativo N@T Natural and Artistic Treasures – Heritages of the Highlands, patrocinato dall’ASviS.
     
  • Al via master su gestione sostenibile risorse umane
    Fino al 30 settembre è possibile iscriversi al master in Sustainable human resource management, organizzato dall'Università europea di Roma in collaborazione con l'ASviS. Il corso, che si terrà in modalità didattica mista, è rivolto a giovani laureati e professionisti che intendono acquisire le competenze per gestire persone e team, presso aziende e organizzazioni, nel segno della sostenibilità. 
     
  • Corso Arco: realizzare l’Agenda 2030 su misura dei territori
    Aperte fino all’11 settembre le iscrizioni al corso di formazione sul Geographic information system (Gis), organizzato da Arco di Pin Scrl, Università di Firenze, in collaborazione con l’ASviS. Il Gis è uno strumento di analisi dei territori indispensabile alle Pubbliche amministrazioni e a ogni figura coinvolta nella progettazione di politiche locali sostenibili e centrate sulle specificità dei luoghi.
     
  • Settimana di educazione alla sostenibilità 2022: al via le candidature
    Sono aperte fino al 14 novembre le candidature da parte di enti e organizzazioni per aderire alla Settimana di educazione alla sostenibilità 2022, promossa dal Cnesa2030 sotto l'egida della Commissione nazionale italiana per l'Unesco. L'iniziativa si terrà dal 21 al 27 novembre sul tema "Autonomia energetica e alimentare, una strada per la pace e la giustizia climatica". L'ASviS fa parte del comitato scientifico dell'iniziativa.
     
  • Lavorare nella cooperazione internazionale: i corsi Coopi
    Fino al 16 settembre è possibile candidarsi ai corsi di formazione al ruolo di "capo progetto" e "amministratore di progetto" nell'ambito della Scuola di cooperazione internazionale promossa dall'organizzazione umanitaria Coopi. L'obiettivo è fornire e perfezionare le competenze delle figure chiave nel settore dell'emergenza umanitaria e dello sviluppo, affinché possano intervenire nei contesti difficili.

 

  • Al via master su gestione sostenibile risorse umane
    Fino al 30 settembre è possibile iscriversi al master in Sustainable human resource management, organizzato dall’Università europea di Roma in collaborazione con l’ASviS. Il corso, che si terrà in modalità didattica mista, è rivolto a giovani laureati e professionisti che intendono acquisire le competenze per gestire persone e team, presso aziende e organizzazioni, nel segno della sostenibilità.

 

  • Economia circolare: Mise finanzia progetto sulla filiera del vino
    Il programma di investimenti del ministero dello Sviluppo economico premia nove imprese vitivinicole dell’Emilia-Romagna, tra cui Caviro Extra, impegnate in un progetto condiviso di sviluppo industriale improntato alla sostenibilità, denominato “Legami di vite”.  Previsti 70 nuovi posti di lavoro grazie ad agevolazioni pari a 36 milioni di euro.

 

  • Da “Energia per l’Italia” un decalogo per le elezioni
    Fonti rinnovabili, energia come bene comune, stop ai sussidi ai fossili, no al nucleare. In vista delle elezioni del 25 settembre, il gruppo di ricercatori “Energia per l’Italia” ha elaborato un decalogo diproposte rivolto ai partiti politici e a elettrici ed elettori. La “tempesta perfetta” in cui si trova il Paese richiede politiche capaci di fronteggiare e superare le gravi crisi in atto, si legge nel documento.
     
  • Tutela delle “alte terre”: il racconto di “Un mAb in Paradiso”
    Scoperta del territorio con modalità di didattica digitale, osservazione degli scenari montani, valorizzazione dei borghi. È positivo il bilancio del progetto “Un Mab in Paradiso”, che ha coinvolto in estate 13 scuole secondarie del Paese. L’iniziativa, promossa presso il Parco del Gran Paradiso dal liceo Crespi di Busto Arsizio e dall’Istituto 25 Aprile di Faccio di Cuorgnè, è parte del progetto formativo N@T Natural and Artistic Treasures – Heritages of the Highlands, patrocinato dall’ASviS.

Responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ASviS


Modifica consenso Cookie