Clima: Fridays For Future in piazza anche a Torino

Striscione "basta stragi" dopo la morte di De Seta in Veneto

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 23 SET - Tornano in piazza anche a Torino i Fridays For Future, come in altre 70 città, per lo sciopero globale per il clima. Alcune migliaia di giovani sono partiti da piazza Statuto e raggiungeranno piazza Vittorio Veneto dopo aver percorso corso Regina Margherita. Insieme agli attivisti in corteo anche Cgil, Cisl e Uil, collettivi studenteschi e centri sociali. Con loro anche Angelo d'Orsi capolista alla Camera per Unione Popolare e Marco Grimaldi in lista per Alleanza Verdi Sinistra. In corteo a due giorni dal voto. "E non è un caso", dicono gli ambientalisti, che aprono il corteo con lo striscione "Difendiamo il nostro futuro, basta stragi", per la morte di Giuliano De Seta, il 18enne studente deceduto a Noventa del Piave durante uno stage nell'ambito dell'alternanza-lavoro.
    "Durante questa campagna elettorale il tema climatico non è stato trattato affatto - dice Luca Sardo, portavoce dei Fff- in alcune liste in particolare del centrodestra ci sono ancora dei negazionisti climatici che anche difronte alle morti delle Marche continuano ad ignorare questa crisi". "Non abbiamo un pianeta B", "Le vostre azioni cancellano il nostro futuro", "Ci stiamo rompendo i polmoni", recitano alcuni cartelli in mano dei ragazzi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA