Cop27: Guterres, il pianeta soffre,serve un'azione credibile

"Le persone e le comunità devono essere protette"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 06 NOV - "Le persone e le comunità in ogni dove devono essere protette dai rischi immediati e sempre crescenti dell'emergenza climatica. E' per questo che stiamo facendo così tanta pressione per sistemi universali di primo allarme entro 5 anni. Dobbiamo rispondere al segnale di sofferenza del pianeta con l'azione, una ambiziosa e credibile azione climatica. La Cop27 deve essere il posto, e adesso deve essere il tempo". Lo dice in un messaggio video il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres.
    "Mentre la Cop27 è in corso, il nostro pianeta manda un segnale di sofferenza - ha proseguito Guterres -. L'ultimo rapporto sullo Stato del clima globale è la cronaca del caos climatico. Come la Organizzazione meteorologica mondiale mostra chiaramente, il cambiamento sta avvenendo ad una velocità catastrofica, devastando vite e mezzi di sussistenza in ogni continente".
    "Gli ultimi otto anni sono stati più caldi mai registrati - ha detto ancora Guterres -, rendendo ogni ondata di calore più intensa e più minacciosa, specialmente per le popolazioni vulnerabili. I livelli dei mari si stanno alzando al doppio della velocità degli anni Novanta, ponendo una minaccia esistenziale per gli stati insulari e minacciando miliardi di persone sulle regioni costiere. I record di scioglimento dei ghiacciai si sciolgono a loro volta, pregiudicando la sicurezza idrica per interi continenti". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA