Basilicata
  1. ANSA.it
  2. Basilicata
  3. Giovanni Paolo II in Basilicata, un convegno 30 anni dopo

Giovanni Paolo II in Basilicata, un convegno 30 anni dopo

Mons. Ligorio, serve dialogo costruttivo tra Chiesa-istituzioni

(ANSA) - POTENZA, 18 OTT - "Questo incontro, a 30 anni dalla visita di Giovanni Paolo II in Basilicata, può servire come stimolo, per poterne uscire rafforzati con capacità di programmi più concreti e reali; abbiamo bisogno di un dialogo più costruttivo tra Chiesa e istituzioni perché, insieme, in forma sinodale, sappiamo camminare": lo ha detto l'arcivescovo metropolita di Potenza, monsignor Salvatore Ligorio, in occasione del convegno dal titolo "La memoria di un grande evento: una sfida e un compito", in serata, nel capoluogo lucano.
    "Un'occasione per verificare il messaggio apostolico del Papa che si è imposto per la sua carica profetica - ha detto Ligorio - un percorso che suona come memoria, una memoria che è ancora attiva, in modo particolare da quando, in questo teatro stabile, - ha spiegato il vescovo - il Papa si rivolse ai politici spronandoli ad avere attenzione alla dignità della persona e in modo particolare - ha concluso - ai giovani che lasciavano la Basilicata".
    "Una sfida globale, quella lasciata dal Papa - ha detto il consigliere del ministro per i beni e le attività culturali, il professor Giampaolo D'Andrea - un invito pressante ai cittadini di essere artefici del proprio destino, di essere protagonisti dello sviluppo della nostra regione. I compiti della politica - ha aggiunto - sono di agevolare questa consapevolezza e di renderla concreta, di strutturare forme di organizzazione delle politiche pubbliche per rafforzare il capitale umano", ha concluso. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie