Tornano le cicogne sui tralicci di Terna

Oltre una decina di nidi, da 10 a 20 pulli ogni anno

Redazione ANSA ROMA

Terna, la società che gestisce la rete elettrica di trasmissione nazionale, ospita sui suoi elettrodotti oltre una decina di nidi di cicogne all'anno: di questi, alcuni sono spontanei e compatibili con l'esercizio delle linee elettriche, altri sono artificiali, ossia realizzati da Terna per permettere alle cicogne di nidificare in sicurezza.

Questi ultimi sono simili a posatoi collocati in cima ai tralicci, sui quali le coppie di cicogne costruiscono il nido che ospiterà le uova. Complessivamente, Terna "battezza" ogni anno tra i 10 e i 20 pulli, nati sui suoi elettrodotti aerei.

Fra i nidi sui tralicci ci sono quelli dell'Oasi di Crevalcore (Bologna), di Grazzanise (Caserta) e dell'Oasi di Cervara (Treviso).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie