Rinnovabili: EF, a solare basta 0,4% suolo agricolo

"Con le nuove tecniche il consumo del suolo quasi si annulla"

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 27 MAG - "Il potenziale utilizzo di suolo agricolo connesso agli obiettivi di sviluppo del fotovoltaico al 2030 è inferiore allo 0,4% ed arriva quasi ad annullarsi con l'utilizzo di nuove tecnologie in combinazione con l'agricoltura. A questo si aggiunge il contributo importante derivante dal rinnovamento tecnologico degli impianti fotovoltaici esistenti che, a parità di terreno occupato, sarebbe in grado di colmare fin da subito una parte significativa degli obiettivi nazionali. Noi crediamo che, con il contributo di tutti, esistano soluzioni non divisive per accelerare il processo di decarbonizzazione, e per questo stiamo credendo ed investendo nel nostro paese". Queste le parole di Andrea Ghiselli, Ceo di EF Solare, durante la presentazione del Renewable Energy Report 2021 del Politecnico di Milano.

"Lo scenario attuale che si presenta con il PNRR apre a nuove opportunità per incrementare l'utilizzo delle energie rinnovabili nel sistema elettrico nazionale e per digitalizzare le infrastrutture - ha aggiunto Ghiselli -. Al fine di concretizzare queste occasioni è, però, necessario riformare e semplificare, attraverso una precisa visione d'insieme, le procedure autorizzative e lo sviluppo dell'infrastruttura di trasmissione, in modo tale da sbloccare e indirizzare gli investimenti connessi. Oggi più che mai, inoltre, occorre affrontare senza ideologie la valutazione dei costi e dei benefici delle rinnovabili". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie