Mafia: De Raho,riflettere su funzione testimoni di giustizia

Nell'anniversario della morte della giovane Rita Atria

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - "L'anniversario della morte di Rita Atria, giovanissima testimone di giustizia, che a soli 17 anni si assunse l'onere di scelte coraggiose e drammatiche, è sempre una ricorrenza carica di significati. Rita è l'incarnazione paradigmatica dell'impegno civile, la sua vicenda racchiude la forza di rompere completamente con la propria famiglia in nome di un'idea universale di giustizia. Non a caso Paolo Borsellino colse subito la radicale poderosità delle scelte intraprese dalla giovane e si legò a lei con un affetto quasi paterno. La sua morte, legata proprio all'attentato del giudice, implica anche una riflessione sulla funzione dei testimoni di giustizia all'interno del nostro ordinamento". Lo afferma, in una nota, il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA