Beauty & Fitness

In vacanza cercando il vero relax, cinque rituali per riuscirci

Estate e Mindfulness, le buone pratiche suggerite dai mental coach

immagine da  Ritualmente.com © Ansa
  • Redazione ANSA
  • 11 agosto 2021
  • 19:15

Cos'è un “rituale”? Si tratta di un'abitudine intenzionale che cambia l'essere di una persona, ovvero una buona pratica che, messa in atto ogni giorno, introduce un nuovo approccio alla quotidianità permettendo alla persona di non essere vittima delle proprie circostanze. Il Rituale si basa sul concetto che non si può scegliere cosa accade nella vita, ma decisamente si può scegliere l'atteggiamento con cui affrontarla, a patto di possedere gli strumenti giusti. Ecco cinque rituali suggeriti da Alice Bush e Michael Carbone, fondatori di una palestra virtuale in Italia per mente, corpo e spirito, Ritualmente.com, per rendere efficace il relax estivo.

1. Rituale dell’Intenzionalità

Essere intenzionali coincide con avere degli obiettivi, pianificare la propria giornata e non iniziare in modo reattivo, perché la reattività rischia di trasformarsi in insoddisfazione e la vacanza non assume più la sua funzione rigenerativa, poiché non in linea con uno stato mentale e fisico sereno. Praticare l’intenzionalità significa pianificare la giornata per fare ciò che ci rende felici. Questo rituale è ideale per chi: ha bisogno di motivazione per riprendere in mano la propria vita; vuole raggiungere obiettivi ambiziosi; vuole iniziare la giornata prendendosi cura di sé.

2. Rituale della Gratitudine

Soprattutto in vacanza è necessario allontanare la negatività e praticare la gratitudine. La mattina appena svegli, la sera prima di coricarsi, o volendo in qualsiasi momento della giornata, è importante essere grati per quello che si ha, anche solo se si tratta del clima caldo, del sole o di un gelato in riva al mare, attivando un pensiero di apprezzamento. Per praticare la gratitudine è sufficiente partire dalle cose più semplici e quotidiane. Questo rituale è ideale per chi: sta cercando di cambiare la propria vita; desidera iniziare in modo positivo la settimana; vuole prendersi cura di sé; sente il bisogno di un attimo di calma interiore per riordinare i pensieri.

3. Rituale della Meditazione

Ideale da svolgere la sera prima di andare a letto, dove occorre focalizzarsi sul respiro per tranquillizzarsi e ridurre il battito cardiaco. Questo rituale consente di essere presenti nel qui e ora, allontanando l’ansia della giornata, per riposare meglio. In generale, tutte le pratiche meditative sostengono notevolmente anche i processi di guarigione: riequilibrano numerosi indicatori fisiologici e soggettivi, favoriscono la salute fisica e mentale, riducono lo stress, innalzano l’umore, aumentano il benessere psicofisico e quindi fanno vivere meglio. Questo rituale è consigliato per chi: desidera conoscere il proprio corpo; ha voglia di riscoprire i benefici del movimento; cerca uno spazio in cui sciogliere le tensioni psicofisiche; vuole migliorare la relazione con se stesso; è alla ricerca di un senso di armonia; vuole restituire energia alla sua quotidianità; vuole migliorare la gestione dello stress; desidera imparare a non giudicare.

4. Yoga della Risata

Anche in vacanza è fondamentale praticare del movimento fisico che rigenera corpo e mente. Lo yoga è una risorsa alla portata di tutti e praticarlo permette di affrontare ogni circostanza con maggiore consapevolezza. Con questa specifica pratica yoga si impara a portare la risata nella quotidianità e a farla diventare lo strumento privilegiato per aumentare le proprie energie, ridurre lo stress, socializzare e godere di ogni situazione con uno stato d’animo più tranquillo. Il cuore del rituale è la meditazione della risata, che consiste nel ridere circa 10 minuti consecutivi, per far sì che il nostro corpo produca un meraviglioso mix di ormoni del benessere andando ad aumentare endorfine, serotonina e anticorpi e a ridurre invece il cortisolo, l’ormone dello stress. Questo rituale è consigliato per chi: è alla ricerca di leggerezza, gioia e benessere; ha il desiderio di ritrovare il suo bambino interiore; ha bisogno di scaricare lo stress quotidiano; crede nella connessione profonda con altre persone.

5. Danza dei 5 Ritmi

Una danza energetica che permette di eliminare tutte le energie negative e bloccate nel proprio io interiore. Si basa sul concetto di onda e il suo movimento ciclico, come ogni cosa nella vita che si muove a cicli: la giornata, le stagioni, le fasi della vita, le relazioni, la nostra energia. Danzare e praticare l’onda aiuta non solo a scaricare tensioni e ritrovare energia ed entusiasmo, ma a vivere la vita quotidiana con più presenza, spontaneità e chiarezza. Questo rituale è consigliato per chi: ha tensioni fisiche nel corpo, non gli piace fare sport ma vorrebbe attivarsi in qualche modo; ama ballare ma non in pubblico; si sente stressato, ansioso, triste o arrabbiato; è timido e vorrebbe acquisire più fiducia in sé; non è soddisfatto del proprio corpo e vorrebbe piacersi di più; ha perso la motivazione e si sente annoiato.

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie