Tempo Libero

Poltrone di lusso, cocktail e biglietti gratis ai vaccinati, le sale si attrezzano

Il film non basta, tante iniziative per riportare al cinema

La Cineteca di Milano Meet offre ingresso gratis ai vaccinati anche con una sola dose © ANSA
  • di Alessandra Magliaro
  • ROMA
  • 22 maggio 2021
  • 12:41

Il cinema alla ripartenza prova ad attrezzarsi, anche in senso letterale. Cerca di puntare non solo su film capaci di distoglierci dalla visione 'addivanata' ma sull'esperienza in se.

 

 

Il tema non è nuovissimo, ma oggi è letteralmente urgente: come riportare il pubblico in sala quando sulla piattaforma e sulla tv a pagamento trova di tutto e di più? Come convincerlo a stare in una sala chiusa per un paio d'ore, con la mascherina, con il distanziamento?
Una possibile risposta sta anche nella sala stessa, nelle strutture dove godere non solo dello schermo grandissimo che nessun home video potrà uguagliare ma anche di tutto il resto in termini di sound e di comfort. Cambiare le abitudini, uno stile di vita che ci sta condizionando da mesi e mesi non è affatto facile. Ad invogliarci, oltre alla nostra fame di cinema su grande schermo, deve essere l'esperienza di sala e qui sta la responsabilità degli esercenti anche perché, questo ormai è abbastanza chiaro, non ci libereremo del virus tanto facilmente e quindi prima si cambiano le strutture, prima si punta alle migliorie meglio ci si attrezza per il futuro.
Ecco così che su iniziative singole spuntano tante soluzioni. La Cineteca di Milano Meet, con un programma cinema di nicchia certo ma decisamente interessante con film premiati ai festival come Servants di Ivan Ostrochovsky presentato alla Berlinale, un noir ambientato nella Cecoslovacchia del 1980, ha lanciato un'iniziativa originale: ingresso gratis per i vaccinati, anche solo con la prima dose. Un'idea che replicata anche da altre sale d'essai potrebbe invogliare tante persone. Altra esperienza nuova che non esiste in versione domestica e dunque decisamente attraente è la prima sala di virtual reality che apre a Torino dentro il dinamico Museo Nazionale del Cinema: CineVR, di fatto la prima sala cinematografica italiana permanente completamente dedicata al VR, con una programmazione giornaliera continuativa di 8 ore che propone film ideati e concepiti con questa tecnica. Una sala che accoglie fino a 200 visitatori al giorno e che permette la visione gratuita - inclusa nel prezzo di accesso al Museo - di esperienze audiovisive immersive, lineari e interattive grazie a 6 visori di ultima generazione. Rai Cinema ci crede e ha deciso di donare le sue prime 3 produzioni VR. I corti 'Happy Birthday' e 'Revenge Room' e il documentario 'Lockdown'.


In ambito sala a tutto comfort brucia tutti il vasto circuito di multiplex Uci Cinemas con quattro sale Luxe in Italia, l'ultima delle quali Maximo a Roma ha apperna aperto: Campi Bisenzio (Firenze), Marcon (a Mestre, Venezia), Palladio (Vicenza) e appunto Maximo, con poltrone reclinabili di ultima generazione presenti in tutte le sale con spazio per le gambe superiore di tre volte rispetto a quello abituale, tavolino a uso esclusivo dello spettatore, straordinaria qualità delle proiezioni. Al Maximo anche la sala iSense, dotata di proiettore 4K Laser e sistema audio Dolby Atmos. Appena le disposizioni lo permetteranno le sale Luxe offriranno food particolari, come i popcorn aromatizzati, mentre l'Oscar's Bar proporrà cocktail, aperitivi, vini di qualità e birre artigianali. Dal display del proprio smartphone, dunque senza alcun contatto, si ordineranno bevande freestyle attraverso un touchscreen e la tecnologia del microdosaggio per scegliere fra più di 100 prodotti gassati e non, incluse Fanta e Coca Frozen, le famose bevande in versione ghiacciata.

Poltrone reclinabili extra large, in tempi pre-pandemici, sono state allestite ad esempio nella sala Notorius a Milano, al Quattro Fontane a Roma. L'altro grande circuito in Italia, The Space Cinema, in attesa di fare grandi investimenti strutturali attira lo spettatore con un sistema del tutto nuovo di visione in sicurezza: prenotazioni online che garantiscono il 'vuoto' intorno, una mappa di sala duttile in base agli accessi per cui la famiglia prenota ed ha garanzia che in tutti i lati non avrà altri spettatori e le distanze saranno tanto più grandi (oltre a quella di 1 metro per Dpcm) tanto più sarà vuota la sala.

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie