Caro metano, a Terni stazione servizio sospende rifornimenti

"Prezzi inaccetabili ed esorbitanti" ha spiegato gestore

Redazione ANSA TERNI

 Singolare "protesta" del gestore di una stazione di servizio di Papigno, a Terni, che a causa del caro carburanti ha deciso di sospendere i rifornimenti di metano ai clienti. "Ci scusiamo con la clientela ma abbiamo preferito non vendere piuttosto che applicare prezzi inaccettabili" si legge in un cartello affisso nelle scorse ore nell'impianto.
    Lo stesso cartello è stato successivamente tolto - e sostituito da una semplice scritta "metano chiuso" -, ma nel frattempo ha fatto velocemente il giro dei social.
    "Il gestore e la compagnia petrolifera per incompatibilità con i prezzi applicati dai fornitori della materia prima - si legge ancora nel messaggio -, sospendono la vendita di metano per un periodo non definito, altrimenti avrebbero dovuto applicare un prezzo di vendita esorbitante".
    Raggiunto dall'ANSA il proprietario della stazione di servizio ha confermato la sua scelta, senza però volerla commentare ulteriormente. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie