Zona pilota per lo sviluppo di veicoli intelligenti in Cina

Il progetto è stato approvato dal governo municipale di Pechino

ANSA-XINHUA

Il governo municipale di Pechino ha approvato la designazione di una zona dimostrativa per la promozione dello sviluppo di veicoli intelligenti connessi (ICV). Secondo il progetto, a fare da zona pilota all'iniziativa vi saranno un'area pianificata di 225 km quadrati a Yizhuang New Town, l'area dell'Aeroporto Internazionale Daxing e sei tratti autostradali a Yizhuang, nel distretto Daxing a sud di Pechino.

La zona pilota è la prima del suo genere in Cina per la sperimentazione di una serie di politiche di gestione idonee agli ICV, che comprendono la prova su strada, l'applicazione dimostrativa, l'assistenza per le operazioni commerciali e la costruzione di infrastrutture stradali. L'innovazione riguarda anche le regole e la gestione del traffico dei veicoli senza pilota su strada. Attualmente, a Pechino vi sono 200 sezioni di carreggiate pubbliche dedicate al collaudo dei veicoli intelligenti, per un totale di 699,58 km con un chilometraggio complessivo in termini di test di sicurezza superiore a 2,68 milioni di km. La designazione della zona pilota dovrebbe favorire la promozione di nuove applicazioni, tecnologie e prodotti nonché di nuovi modelli di connessioni di rete intelligenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie