La cinese BAIC cerca partner per veicoli elettrici

Azienda collabora già con Huawei su veicoli intelligenti

ANSA-XINHUA

La casa automobilistica cinese BAIC BluePark New Energy Technology Co. Ltd, una filiale del Gruppo BAIC, cerca una cooperazione aperta e su basi più ampie con le altre aziende nel settore in piena espansione dei veicoli elettrici, o a nuova energia (NEV). Lo hanno dichiarato oggi fonti della società.
BAIC BluePark ha collaborato con il gigante tecnologico Huawei nella realizzazione di auto elettriche intelligenti.
Il mese scorso le due società hanno svelato l'ARCFOX αS HI (abbreviazione di Huawei Inside), un modello di auto elettrica con sistema operativo HarmonyOS di Huawei e ADS (Autonomous Driving Solution), un sistema di guida senza pilota, al 19° Salone internazionale dell'industria automobilistica di Shanghai.
L'auto è dotata di tre radar laser, che permettono un alto livello di guida autonoma. Secondo Liu Yu, presidente del consiglio di amministrazione di BAIC BluePark New Energy Technology Co. Ltd, la compagnia dovrebbe iniziare la distribuzione di ARCFOX αS HI nel dicembre di quest'anno.
BAIC BluePark ha firmato un accordo di cooperazione strategica con Huawei nel 2017. Le due parti hanno istituito un "laboratorio creativo" nel 2019, allo scopo di sviluppare congiuntamente tecnologie per le auto elettriche intelligenti di prossima generazione.
BAIC BluePark e Huawei continueranno a esplorare più modelli NEV con soluzioni tecnologiche all'avanguardia, ha dichiarato Liu.
Oltre all'accordo con Huawei, all'inizio di quest'anno BAIC BluePark ha anche concesso in licenza due elementi della propria tecnologia di base a Steyr USA LLC, una società controllata dal produttore di ricambi per auto Magna Steyr Group.
"Vediamo un enorme potenziale nel mercato delle auto elettriche e vorremmo espandere la nostra cooperazione con più aziende in questo settore", sostiene Liu.
Le vendite di NEV in Cina sono aumentate del 10,9% su base annua, raggiungendo 1,37 milioni di unità nel 2020, grazie anche agli sforzi del governo volti a incoraggiare l'uso di mezzi elettrici allo scopo di alleviare la pressione sull'ambiente, ha affermato la China Association of Automobile Manufacturers.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie