MG Cyberster, reveal a Shanghai per la roadster del futuro

Ispirata a modelli storici, avrà un' architettura 100% elettrica

Redazione ANSA ROMA

Ancora pochi giorni e ad Auto Shanghai, il grande Salone cinese che aprirà i battenti in forma fisica il prossimo 21 aprile, si alzeranno i veli sul concept MG Cyberster, prefigurazione di un possibile modello a due posti 100% elettrico. Un'auto che, se poi prodotta magari in serie limitata, farà ritornare la marca del Gruppo SAIC alle origini, quella del Morris Garage un piccolo e geniale costruttore britannico che nel 1922 ideò la 4 Seater Special Sport, derivata da un modello di serie. Una marca che nel secolo scorso è andata via via ingrandendosi (prima con l'ingresso in British Leyland, poi in Autisn Rover e successivamente nel Gruppo Rover) ha scritto importanti pagine nella storia delle auto sportive ma che, a seguito della chiusura nel 2005, è stata acquistata nel 2007 dalla cinese SAIC. Lo stesso nome Cyberster del nuovo concept evidenzia che si tratta di un roadster visionario, di una auto sportiva e divertente - come lo era la MGF prodotta dal 2000 al 2005 - pensata per il futuro della mobilità, in cui la propulsione elettrica sarà quella più rilevante e sicuramente più richiesta dalle prossime generazioni di clienti. I bozzetti diffusi dalla Casa cinese mostrano un stile che - per quanto modernizzato - richiama alla MGF ed anche classica MG B Roadster. La Cyberster è dotata di fari a Led ovali 'Magic Eye', ispirati a quelli dei modelli MG classici, che si 'svelano' quando vengono accesi. Una firma luminosa che è esaltata nelle fiancate da specifiche strisce Led denominate 'cintura laser' e che si raccordano con la parte posteriore dove le luci a Led la fanno da padrone, disegnando perfino (senza grande originalità, vista la primogenitura della Mini) una bandiera britannica stilizzata Union Jack. L'auto è stata progettata con un lavoro congiunto della MG e dell'Advanced Design Center di SAIC nel Regno Unito."Cybester è una dichiarazione audace che guarda con forza al futuro di MG - ha detto Carl Gotham, capo del centro di design - toccando la nostra eredità ma, soprattutto, basandosi sulla nostra tecnologia all'avanguardia e sul design avanzato".
   

MG non ha ancora rilasciato i dettagli tecnici completi di Cyberster, ma fonti accreditate parlano di un'architettura EV su misura, capace di offrire - grazie alla leggerezza del veicolo - un'autonomia di ben 800 km. Viene ipotizzato anche un tempo per scattare da 0 a 100 km/h inferiore a 3,0 secondi, cosa che ne farebbe la MG più performante di tutti i tempi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie