Suzuki Vitara Hybrid A/T, quanti vantaggi con l'automatico

Perfetto completamento del sistema MHEV, per muoversi in relax

Redazione ANSA MILANO

Mai come in questo periodo il muoversi in auto può e deve rappresentare un momento di 'tranquillità', di ritrovato piacere di muoversi in sicurezza e con il minimo di stress. Rispetto ambientale, sicurezza, capacità di adattarsi ad ogni situazione e confort nella guida diventano così valori ancora più importanti rispetto a 'voci', come l'accelerazione, la velocità massima o l'aggressività del design, che sembrano ormai appartenere al passato. Una recente novità introdotta da Suzuki nei suoi listini sembra rispondere perfettamente a questo trend: col debutto di Vitara Hybrid e S-Cross Hybrid nella variante A/T (cioè Automatic Transmission) il cliente italiano può trovare la risposta perfetta a queste esigenze. Apprezzate e conosciute per la loro robustezza e affidabilità, questi due modelli Suzuki hanno nel loro Dna anche la grande tradizione fuoristradistica della Casa di Hamamatsu, e non temono quindi nessun tipo di percorso e di situazione meteo. Inoltre, nella più recente evoluzione Hybrid Vitara (come S-Cross) è in grado di soddisfare al meglio le esigenze di rispetto ambientale grazie al motore 1.4 Bboosterjet che offre il massimo delle prestazioni con un turbo ottimizzato per garantire un elevato valore di coppia già a bassi regimi.    

Progettato per contenere i consumi nelle più diverse situazioni di guida, il sistema ibrido MHEV di Vitara utilizza un motore elettrico a supporto di quello termico per fornire una coppia supplementare ogni volta che rileva la richiesta di uno spunto brillante. La tecnologia Suzuki Hubrid è costituita da un motore elettrico da 48 Volt che svolge anche le funzioni di alternatore e motorino di avviamento, una batteria agli ioni di litio e un convertitore 48-12 Volt. L'intero sistema è caratterizzato da un peso di soli 45 kg ed è particolarmente compatto in modo da variare lo spazio per passeggeri e bagagli. In fase di partenza e accelerazione il motore elettrico massimizza il suo intervento supportando la turbina finché questa non ha raggiunto il massimo della sua efficienza. Analogamente il motore elettrico interviene se il guidatore agisce in maniera decisa sull'acceleratore. Questo consente di minimizzare il carico sul motore termico, riducendo i consumi, e di fornire un feeling di guida più diretto. Presente anche una terza funzione del motore elettrico che in fase di decelerazione è infatti in grado di gestire in autonomia la rotazione al minimo dell'unità termica, senza che venga immessa benzina. In questo modo, in fase di rallentamento, la vettura azzera i consumi. Vitara Hybrid e S-Cross Hybrid sono anche 'a fianco' del guidatore per rassicurarlo e garantire la massima sicurezza. Sono presenti già dal primo allestimento, sofisticati sistemi di assistenza alla guida, gli ADAS (Advanced Driver Assistance Systems). Tra questi spiccano i dispositivi 'guardaspalle', per il monitoraggio degli angoli ciechi, e 'vaipure' che avvisa dell'eventuale sopraggiungere di altri mezzi mentre si manovra in retromarcia, come pure il sistema 'occhioallimite', che riconosce i cartelli stradali e li replica nella strumentazione.
Nell'equipaggiamento di Vitara Hybrid A/T è presente anche l'evoluto 'attentofrena', basato su una videocamera monoculare, un laser e un radar, è in grado di riconoscere auto e pedoni, prevedere eventuali collisioni avvertendo il guidatore e frenando automaticamente.    

Sempre attraverso la videocamera, il dispositivo 'guidadritto' scongiura i superamenti involontari della linea di mezzeria e le uscite di strada, mentre il sistema 'restasveglio' monitora eventuali colpi di sonno o distrazioni da parte del conducente e emette in questi casi un segnale visivo e sonoro per riportare l'attenzione sulla guida o consigliare una pausa. Tutto, al pari del Cruise Control Adattativo, è di serie per tutti gli allestimenti, secondo la tradizionale filosofia Suzuki- Ma veniamo alla nuova trasmissione automatica, che abbiamo potuto provare sulla Vitara Hybrid A/T nelle varianti a due ruote motrici (prezzo da 25.650 euro) e a quattro ruote motrici AllGrip (da 28.150 euro). A loro volta S-Cross Hybrid Starview A/T può essere acquistata, grazie alle promozioni in corso, a 26.090 euro con due ruote motrici e a 28.590 euro con trazione integrale. 
Per questi due modelli i tecnici Suzuki hanno scelto un cambio automatico con convertitore di coppia di ultima generazione, dotato di sei rapporti. La selezione può essere affidata all'elettronica - che provvede in modo intelligente agli innesti in base alle condizioni e allo stile di guida - oppure manualmente, tramite le comode palette al volante, che si fanno apprezzare per l'impugnatura ergonomica. La trasmissione dispone di una rapportatura ridotta, che blocca il cambio in prima marcia per affrontare le situazioni più impegnative e le pendenze più forti.    

Questo tipo di trasmissione abbina una grande dolcezza nelle cambiate a una notevole rapidità negli innesti nell'uso in modalità sequenziale. Vitara Hybrid A/T garantisce grande relax nella guida rallentata in città, e soprattutto nelle code in ambito urbano ed extraurbano, eliminando l'utilizzo frequente della frizione durante le continue fermate e alle successive ripartenze. Appena si può aumentare la velocità, e apprezzare la 'prontezza' del sistema MHEV, si apprezzano l'inserimento tempestivo del rapporto ideale e la rapidità con cui avvengono le scalate in caso di un intervento deciso sull'acceleratore, mentre in autostrada il rapporto più lungo consente al motore di girare a regimi ridotti, a tutto vantaggio della silenziosità e dei consumi, oltre che delle emissioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie