Covid, Sebastiani (Cnr), in gran parte d'Europa superato il picco

Ma trend in crescita nella penisola balcanica

Redazione ANSA

Nella maggioranza degli Stati europei è stato superato il picco di questa seconda ondata della pandemia di Covid-19, mentre nella penisola balcanica c'è una tendenza all'aumento di casi. E' quanto indica l'analisi delle curve dell'incidenza dei positivi al virus SarsCov2 negli Stati europei dal primo ottobre 2020 al 9 febbraio 2021, elaborata dal matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'Mauro Picone' del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac).

"Francia, Portogallo, Regno Unito e Spagna mostrano trend di diminuzione, mentre si osserva un trend in crescita in diversi Paesi della penisola balcanica, come Albania, Bulgaria, Grecia, Moldavia, Montenegro, Serbia e Turchia", osserva Sebastiani. Una tendenza analoga si nota anche per il Lussemburgo, unico Paese dell'Europa centrale a mostrare ancora un aumento dei casi. Inoltre "le curve del numero di nuovi positivi al giorno per 100,000 abitanti oscillano attorno a valori medi alti per Estonia, Kosovo, Lettonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Svezia.

Fortunatamente - rileva l'esperto. l'andamento è di diminuzione in Portogallo e Regno Unito, dove sono probabilmente sono più presenti, rispettivamente, la variante inglese e quella brasiliana".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA