Patuanelli, la prevenzione del Covid passa anche dalla cultura del cibo

Per ministro importante è alleanza produttori-consumatori

Redazione ANSA ROMA

"La risposta sanitaria che abbiamo dato alla pandemia è stata necessariamente una risposta di emergenza per mancanza di prevenzione e la prevenzione in sanità si fa anche attraverso la cultura del cibo e dell'alimentazione". Così il ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Stefano Patuanelli, intervenendo ad Agrifood Forum italiano, conferenza digitale dedicata all'agricoltura e all'alimentazione sostenibili. L'appuntamento è stato organizzato da Rinnovabili.it, quotidiano sulla sostenibilità ambientale con la collaborazione di Santa Chiara Lab dell'Università di Siena. Tra i contenuti dell'appuntamento, il percorso dell'Italia verso il futuro Food System Summit, in programma a settembre, e il cammino mondiale verso la trasformazione dell'agrifood globale, affinché diventi più sano, ecologico, resiliente, efficiente e inclusivo dopo l'impatto che ha avuto il covid-19 sui sistemi alimentari locali, nazionali e globali.

Il ministro ha aggiunto che, "oggi abbiamo la possibilità di intervenire con strumenti economici importanti e attraverso quel clima di avvicinamento ai temi della sostenibilità che anche la pandemia ha prodotto rispetto a tutte le popolazione mondiali". "Dobbiamo partire - ha specificato - dal capire che cosa è il nostro settore primario, che è composto da grandi prodotti e grandi eccellenze, ma che ha come rovescio della medaglia una mancanza della sovranità alimentare".

Patuanelli ha sottolineato inoltre che l'approccio deve andare verso un'alleanza produttori-consumatori, sull'innovazione del settore e sull'importanza della sana alimentazione. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie