Le mostre del week end, da Sebastião Salgado a Jeff Koons

A Milano le fotografie di Sandro Miller, a Roma arriva Quayola

di Marzia Apice ROMA

ROMA - L'arte 'del futuro' di Quayola, accanto ai lavori irriverenti di Jeff Koons e allo sguardo speciale su uomo e natura di un maestro come Sebastião Salgado: sono alcune delle mostre in programma questo fine settimana.

ROMA - Palazzo Cipolla ospita "re-coding", monografica di Quayola dal 29 settembre al 30 gennaio 2022. Romano di origine e londinese di adozione, Quayola, classe 1982, fonde l'educazione classica agli strumenti più tecnologici della comunicazione per dare vita a una affascinante linguaggio ibrido che guarda al futuro: la mostra, divisa in 3 sezioni (iconografia classica, sculture non finite e tradizione della pittura di paesaggio), racconta la sua ricerca artistica attraverso lavori realizzati tra il 2007 e il 2021. Dal 1 ottobre al 13 febbraio 2022 Sebastião Salgado è protagonista al Maxxi con la mostra "Amazônia", a cura di Lélia Wanick Salgado: attraverso oltre 200 immagini (accompagnate dal paesaggio sonoro creato da Jean-Michel Jarre), il percorso permette al visitatore di confrontarsi con il fragile ed affascinante ecosistema amazzonico, rivelando come nelle aree protette dove vivono le comunità indiane la foresta non ha subito quasi alcun danno.

    "Via Veneto Contemporanea" è la mostra a cielo aperto di opere dell'artista austriaco Erwin Wurm: a cura di Catherine Loewe, il percorso fruibile gratuitamente sulla strada della Dolce Vita, dalle Mura Aureliane fino ai punti più iconici della via, presenta 14 interventi, tra "Performative Sculptures", "Sculture Tascabili" e "Sculture a metà" (allestimento fino al 14 novembre).

MILANO - Alla Galleria Expowall il 30 settembre arriva la mostra "L'Altra di Altre. Le donne di Sandro Miller tra serialità e identità", a cura di Anne Morin: allestita fino al 17 dicembre, l'esposizione presenta al pubblico 30 fotografie dell'artista statunitense, tratte da tre dei suoi progetti più celebrati - Crowns, Atropa, Malkovich Malkovich Malkovich - che esplorano l'universo femminile da varie angolazioni, rifuggendo immagini stereotipate. Dal 30 settembre al 31 ottobre Nonostante Marras ospita Matteo Carassale con i suoi "Fiori rubati": a cura di Francesca Alfano Miglietti, la mostra raccoglie 50 fotografie realizzate senza la post produzione in cui l'artista attraverso foglie, papaveri, calle, pruni, rose, strelitzie, viburni, riflette sullo stato di precario equilibrio tra vitalità e decadimento, tra fugacità dell'esistenza e immortalità della fotografia.

FIRENZE - Grandi sculture e installazioni per conoscere da vicino uno degli artisti contemporanei più controversi e discussi: si intitola "Shine" la mostra di Jeff Koons in programma a Palazzo Strozzi dal 2 ottobre al 30 gennaio 2022; a cura di Arturo Galansino e Joachim Pissarro, il percorso attraverso prestiti provenienti dalle più importanti collezioni e dai maggiori musei internazionali riflette sul concetto di lucentezza, "shine" appunto, inteso come gioco di ambiguità tra splendore e bagliore, essere e apparire.

TORINO - Alla GAM Galleria Civica d'arte moderna e contemporanea dal 29 settembre Claudio Parmiggiani in VideotecaGam: allestito fino al 6 febbraio 2022, il percorso indaga la ricerca dell'artista a partire da tre lavori, Delocazione, unica opera video realizzata da Parmiggiani, prodotta da Art/Tapes/22 di Firenze nel 1974, insieme alla stampa fotografica su tavola Delocazione 2 del 1970, e ad Autoritratto del 1979, una silhouette d'ombra riportata su tela, provenienti dalla Collezione Maramotti di Reggio Emilia. 

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie