Romics compie 20 anni e torna in presenza

Dal 30/9 XXVII edizione con oltre 200 espositori e tanti ospiti

di Marzia Apice ROMA

Energia, grandi temi, giocosità, sorrisi e colori: dopo due anni di sospensione per la pandemia, torna finalmente in presenza e con un entusiasmo rinnovato Romics, il Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games, in programma alla Fiera di Roma dal 30 settembre al 3 ottobre. Oltre 200 espositori, un manifesto d'autore con una moderna Alice accompagnata dal Bianconiglio e dal ticchettio dell'orologio firmato dalla disegnatrice Disney Arianna Rei e tanti eventi e ospiti per un'edizione che segna un traguardo importante: fondata nel 2001, Romics compie infatti i suoi primi 20 anni e festeggia mantenendo saldo il suo obiettivo di diffondere l'effervescente creatività e le ultime tendenze del fumetto, del cinema, del games e del cosplay.

Tra gli appuntamenti da non perdere, quello "celebrativo" del 3 ottobre, con la partecipazione di tanti personaggi che in questi due decenni si sono aggiudicati Romics d'Oro e che parteciperanno sia in presenza sia con contributi video, audio e disegnati per ripercorrere insieme la propria carriera e il momento della premiazione. Accanto alle novità del settore, le case editrici, le fumetterie, i collezionisti, i gadget, i videogiochi e gli imperdibili incontri con autori, editori, influencer e talent, nel corso dei quattro giorni della manifestazione non mancheranno temi centrali dell'attualità: la riflessione sulle opportunità nel fumetto per le autrici sarà il fulcro del panel "Fumetti alla Pari. Il cambiamento del mondo del fumetto", mentre attorno alla discriminazione di genere ruoterà "Sfida agli stereotipi di Genere, la matita diretta e spiazzante di Fumettibrutti", alla presenza di Josephine Yole Signorelli, infine nel talk ironico-scientifico "Gli animali, i veri supereroi" si affronteranno le urgenti questioni ambientali. Come afferma Sabrina Perucca, direttrice artistica di Romics, "Il linguaggio del fumetto ha sempre più dato voce, con grande capacità narrativa, ai temi sociali e contemporanei che caratterizzano la società globale, interpretando sentimenti, emozioni, angosce, paure in modo diretto senza condizionamenti, favorendo nuove forme di racconto; dalla letteratura illustrata alla graphic novel, dal graphic journalism al reportage a fumetti".

"Romics si pone da sempre come luogo di confronto e di incontro e richiama persone di diverse generazioni ma con una significativa prevalenza di giovani e giovanissimi - prosegue Perucca - è il luogo in cui, attraverso i linguaggi dell'immaginario, fumetto, cinema, narrativa, trovano spazio e attenzione temi sociali, ambientali, di multiculturalità, parità di genere e diritti umani". Se l'attualità sarà uno degli assi portanti di questa edizione, Romics presterà come sempre grande attenzione al divertimento, con eventi speciali che faranno felici gli appassionati: da "Buon Compleanno Famiglia Simpson" per festeggiare i 30 anni dalla prima messa in onda italiana della famiglia più celebre della tv con le voci di alcuni storici doppiatori italiani tra cui Monica Ward (Lisa), Fabrizio Mazzotta (Krusty), Stefano Mondini (il Preside Skinner) e Maura Cenciarelli (Ralph Winchester e Rod Flanders), a "Cartoon Heroes - Gli Eroi di 40anni di Sigle Tv" dedicato al racconto della musica animata per festeggiare l'anniversario di Cartoon Heroes, il collettivo che si esibisce sulle canzoni di Mazinga, Lady Oscar, Ape Maia, Ken il guerriero, fino all'incontro con i più grandi campioni italiani di cosplay. Per quanto riguarda il cinema, l'area dedicata alla settima arte diventa quest'anno "diffusa" e coinvolgerà diversi padiglioni con un "red carpet" immaginario fatto di tanti film che approderanno in sala nelle prossime settimane. Grande spazio poi ci sarà per il mondo degli eSport, del gaming amatoriale, dei Social Network e degli ecosistemi collaterali legati alla gen. Z con oltre 150 postazioni gaming a disposizione dei visitatori.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie