Da De André a Leopardi, intesa tra Genova e Recanati

Protocollo di promozione congiunta tra i due Comuni

Redazione ANSA GENOVA

(ANSA) - GENOVA, 12 APR - Musica, poesia, paesaggio e tradizione artigianale sono i punti chiave del protocollo d'intesa siglato tra i comuni di Genova e di Recanati per lo sviluppo del patrimonio culturale e artistico delle due città.
    Da Fabrizio De André a Beniamino Gigli, che partì dal porto di Genova per raggiungere l'America, da Eugenio Montale, del quale ricorre il 40° della morte, a Giacomo Leopardi: le grandi figure di musicisti e poeti, ma anche le bellezze naturali, l'artigianato locale e l'enogastronomia, saranno i cardini della promozione congiunta.
    "Un accordo scaturito dall'unione tra il nostro Museo del Mare e il Museo dell'Emigrazione Marchigiana di Recanati" spiega l'assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso.
    Fondamentale per dare vita all'iniziativa l'ambasciatore di Genova nel mondo Fabio Armiliato, tenore genovese, che è anche cittadino onorario della cittadina marchigiana. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie