Summer Jamboree, ultimi giorni festival della "ripartenza"

Senigallia, ultimo week-end con green pass. Entusiasmo e sorrisi

Redazione ANSA SENIGALLIA

(ANSA) - SENIGALLIA, 06 AGO - Ultimi giorni di Summer Jamboree a Senigallia, ultimi giorni di musica in pieno stile anni '50. Si avvia al weekend conclusivo il festival della cultura americana, ripreso quest'anno dopo la pausa del 2020 per la pandemia da Covid. Tanta voglia di ballare in piazza e per le strade della città dalla 'spiaggia di velluto' anche se le restrizioni anti contagio rimangono. I primi a soffrire sono coloro che volevano scatenarsi a ritmo di rock'n'roll: vietati i balli e accessi ai luoghi del festival contingentati, obbligo di indossare la mascherina nei momenti di maggiore affluenza e per assistere ai concerti serve la prenotazione. Da oggi, venerdì 6 agosto, servirà anche il green pass. Nonostante le norme anti covid, la voglia di partecipare al festival è palpabile: tanti sorrisi in giro da residenti e turisti giunti appositamente a Senigallia per il Summer Jamboree, il festival che ha reso "famosa" la città anche oltre i confini nazionali. "C'è meno movimento rispetto alle edizioni precedenti - racconta Giacomo, lavoratore del settore ristorazione in un locale del centro storico - ma quelli che sono venuti hanno una gran voglia di essere qui e lo si vede dai loro racconti, dai sorrisi, dalle mani che tengono il tempo delle canzoni. Un buon segnale per questo anno di ripartenza". Presenze inferiori a quelle degli altri anni, com'era prevedibile, ma manifestazione non certo meno coinvolgente. Gli organizzatori hanno messo a punto per il weekend un programma che inizia all'alba con incursioni a sorpresa e apparizioni hawaiane da parte della buskers band ufficiale del festival, I belli di Waikiki. Stasera (6/8), il palco in piazza Garibaldi in mano a The Moonlight Gang, trio svizzero che suona musica old school Jazz, Jump blues e Swing anni '30 e '40. Sabato 7, spazio a due eclettici musicisti del calibro di Johnny Trouble, che ricorda il mito Johnny Cash, e Pat Reyford UK, polistrumentista definito "un juke-box vivente". Da apprezzare anche le esibizioni delle band italiane The Good Fellas e Don Diego Trio, tra rockabilly e swing, che da anni si dividono il palco del Summer Jamboree. Immancabile la sfilata di auto americane pre-1969 tra il centro e il lungomare di Senigallia: auto storiche che vengono solitamente prese d'assalto per selfie e foto di gruppo anche in piazza Garibaldi dove sostano per tutta la durata del festival.
    La serata di chiusura sarà affidata a The Latin Charmers, quartetto italo-inglese che proporrà musica country e rock'n'roll per una degna conclusione. Aperta invece fino a fine settembre la mostra allestita a Palazzetto Baviera "Women" con i preziosi scatti di Milton H. Greene a celebrità come Marilyn Monroe, Audrey Hepburn, Marlene Dietrich, Geraldine Chaplin, Kim Novak, Shirley MacLaine, Lucía Bosè e Susan Sarandon. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie