Emilia-Romagna

Niente corteo e 200 persone a Predappio per nascita Duce

Sfilata era stata vietata dalla Questura in chiave anti-Covid

Rievocazione sotto tono e senza problemi di ordine pubblico a Predappio, nel Forlivese, in occasione della consueta celebrazione per l'anniversario della nascita di Benito Mussolini. Circa 200 partecipanti si sono ritrovati di fronte al cimitero di San Cassiano dove si trova la cripta del Duce. Non si è svolto il tradizionale corteo sulla via che da Predappio porta a San Cassiano: il corteo era stato vietato dalla Questura di Forlì-Cesena in chiave anti-Covid.
    Nella cripta, aperta, era permesso l'ingresso a quattro persone alla volta per evitare assembramenti e rischi legati alla diffusione del Coronavirus.
    La celebrazione è organizzata, ogni anno, dalla sede ravvenate dell'Associazione Nazionale Arditi d'Italia. Gli organizzatori, nei giorni scorsi, non avevano mancato di stigmatizzare la decisione della Questura di vietare il corteo sostenendo come il divieto non fosse stato applicato al corte del 'Gay Pride' Quella dell'anniversario della nascita di Mussolini, che cade il 29 luglio, non è l'unica celebrazione che i 'nostalgici' officiano a Predappio: gli altri appuntamenti sono quelli del 28 aprile, data della morte del padre del fascismo e del 28 ottobre, data della Marcia su Roma. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie