Energia: Evi (Verdi), da Eurocamera occasione mancata

'Tassare extraprofitti e istituire fondo di solidarieta'

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 06 OTT - "Non posso che essere delusa per l'esito del voto in plenaria sulla risoluzione in merito ai prezzi dell'energia. Il Parlamento europeo ha perso l'opportunità di inviare un segnale forte sulla crisi dei prezzi energetici e sulle risposte da adottare a livello Ue, proponendo misure ambiziose, che vadano ben oltre quanto proposto dalla Commissione europea": lo dichiara l'eurodeputata Eleonora Evi, co-portavoce nazionale di Europa Verde, neo eletta alla Camera dei deputati.

"Le nostre proposte di vietare il taglio delle forniture, di introdurre un tetto massimo di prezzo sulle importazioni di gas, di estendere la tassa sui superprofitti a tutte le multinazionali e di effettuare maggiori investimenti nelle energie rinnovabili non sono state accolte. Non possiamo combattere questa crisi con i sussidi fossili per i nuovi gasdotti come il MidCat, abbiamo invece bisogno di fondi europei per promuovere in modo massiccio l'espansione delle energie rinnovabili e per alleggerire il peso della crisi sui cittadini.", prosegue la nota.

"È fondamentale una soluzione a livello europeo per affrontare sfide sociali, geopolitiche e climatiche senza precedenti nei prossimi anni. Ecco perché abbiamo urgentemente bisogno di un fondo di solidarietà dell'Ue che protegga efficacemente le piccole imprese e le famiglie vulnerabili dall'inflazione e dall'insicurezza energetica. E garantisca investimenti su larga scala per l'isolamento degli edifici, il risparmio energetico e le energie rinnovabili in tutta l'Ue", conclude Evi. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: