Enel e Bpm sostengono startup Avanchair,raccolti 130milia euro

Più libertà con ricarica elettrica e IoT

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 15 GIU - Il progetto Avanchair, nato da un'idea di Andrea Depalo per "dare un 'superpotere', cioè indipendenza e libertà, a chi usa una sedia a ruote" si potrà realizzare. Con la campagna di crowdfunding su Eppela ha raccolto i 130mila euro necessari per realizzare il prototipo della sedia a ruote elettrica di ultima generazione gestita da sistemi di movimento automatici, che verrà lanciato nel 2022. Enel e Banco Bpm hanno stostenuto la startup con 50mila euro ciascuna ma hanno partecipato anche 150 altri donatori tra cui tra cui SPII, azienda specializzata nella realizzazione di interfaccia uomo-macchina per la guida di mezzi di trasporto, Burago Viti, che studierà e svilupperà speciali elementi di fissaggio, Kronos Informatica che si occuperà della gestione e rielaborazione dei big data raccolti dalla sedia e Le Village incubatore di start up. "La mia disabilità ha avuto un ruolo importante non sarebbe nato il bisogno che ci ha portato ad aiutare anche altre persone che hanno la mia stessa difficoltà e stanno facendo la mia stessa strada" dichiara Depalo e ringrazia Ernesto Ciorra, Direttore Innovability di Enel e mentor dell'iniziativa, e Giuseppe Castagna, Amministratore delegato di Banco BPM, per cui lavora. Dall'idea di Depalo "è nata JuiceAbility di Enel X, la prima soluzione al mondo di ricarica di sedie a ruote in spazi pubblici" ha precisato Ciorra. "Il nostro collega Andrea, pur affrontando molte difficoltà, si adopera ogni giorno per realizzare il sogno di migliorare la vita di tante persone - aggiunge Castagna - e la Banca ha deciso di affiancare una startup giovane con un obiettivo ambizioso che ha una valenza non solo dal punto di vista dell'inclusione sociale, ma anche dell'innovazione tecnologica e dell'impatto ambientale". I vantaggi di Avanchair sono rappresentati principalmente dalla traslazione laterale che consente alle persone con disabilità di trasferirsi con assoluta facilità dalla sedia a ruote alle altre superfici. Inoltre i sensori IoT consentono il monitoraggio dei segni vitali della persona e offrono un supporto nelle operazioni di assistenza remota grazie all'integrazione con le piattaforme digitali di sanità (e-health). Grazie al dispositivo JuiceAbility di Enel X, Avanchair, può essere caricata tramite le infrastrutture di ricarica delle auto elettriche. Attraverso un cavo intelligente e l'app JuiceAbility consente di riconoscere le batterie delle sedie a ruote elettriche e di connetterle al sistema di stazioni di ricarica dei veicoli elettrici. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: