Manifattura: Mecspe, 74% imprese crede in boom settore

Digitalizzazione, sostenibilità e formazione trend per 4.0

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 29 LUG - Sette aziende su dieci nel settore manifatturiero si aspettano un aumento del fatturato a fine 2021 rispetto allo scorso anno, il 72% ritiene adeguato il proprio portafoglio ordini, mentre il 74% crede in un boom del settore nei prossimi tre anni. Sono i dati che emergono dall'Osservatorio Mecspe di Senaf sul secondo quadrimestre 2021. I trend più importanti, rilevati dallo studio, sono digitalizzazione, sostenibilità e formazione, in direzione della trasformazione 4.0. Il 27% degli imprenditori del settore ha voluto spingere sull'acceleratore della digitalizzazione a causa del Covid-19. Per il manifatturiero, digitalizzazione significa sicurezza informatica, connettività/5G, Internet of Things e robotica collaborativa. Con un occhio anche al Pnrr, per il quale solo poco più di un imprenditore su dieci (15%) ha un alto livello di conoscenza sui contenuti. Focus poi sull'industrial smart working: oltre un terzo degli imprenditori lo ritiene utile, ma solo come supporto e integrazione alla presenza fisica in fabbrica. Per tanti, invece, è interessante, ma è necessaria prima una grande riorganizzazione delle risorse e dei processi/strumenti industriali. Quanto al green, il 40% delle aziende si considera sostenibile, grazie all'uso di dispositivi a basso consumo energetico, l'acquisto di macchinari e/o impianti efficienti di nuova generazione e l'installazione di impianti di produzione d'energia elettrica e termica da fonti rinnovabili. Ma per realizzare la trasformazione 4.0 servono anche competenze. Il 46% degli imprenditori intervistati ha risposto di aver già formato il personale e di prevedere corsi di aggiornamento. Un'impresa su dieci invece ha preferito rivolgersi al mercato. Ci sono poi realtà (17%) che hanno in programma l'assunzione di personale con competenze adeguate, ma quasi un terzo del campione (27%) ammette di non essere ancora pronto. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: