Liguria

Preziosi: "Non comprerò la Salernitana"

'Nuovi proprietari affidabili, Il Genoa è in buone mani"

"La Salernitana? Assolutamente no, non entrerò mai più nel calcio. Ho ricevuto anche una telefonata, ma dico di no". Enrico Preziosi ha smentito a Radio Rai le voci di un suo possibile acquisto della Salernitana circolate nei giorni scorsi subito dopo la cessione del Genoa al fondo americano 777 Partners.
    "I nuovi proprietari sono persone giovani che hanno una situazione finanziaria importante, sono affidabili e questa era la cosa più importante - ha aggiunto l'ormai ex patron rossoblù -. Erano tre anni che volevo cedere e questa è una società di tutto rispetto. Il futuro del Genoa è blindato". L'ex presidente rimarrà comunque legato al club più antico d'Italia.
    "Chi ha comprato il 100% della società ha il diritto di decidere, i proprietari decideranno ma per contratto ho un posto nel board, che non vuol dire che avrò potere decisionale. Avrò una delega nelle attività". Da tre anni ormai Preziosi cercava di vendere il club, colpito anche da una lunga e pesante contestazione ma fino all'arrivo di 777 Partners non aveva trovato interlocutori adeguati. Adesso come spiega lui stesso le cose sono cambiate. "Ho fatto degli errori ma anche 15 anni di Serie A. Sono stati fatti degli sforzi, forse avrei potuto fare di più ma magari anche peggio. Ho lasciato il club in mani sicure, non posso piacere a tutti. Spero che chi c'è oggi possa fare meglio - ha spiegato -. L'era dei presidenti mecenati è finita, adesso i club sono delle vere e proprie aziende.
    Dovranno fare i conti con le leggi italiane, serviranno stadi di proprietà e i bilanci dovranno essere in positivo, cercando di valorizzare il prodotto per poi magari cedere nuovamente".
    
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie