FastTrackAI©, auto danneggiata? Perizia arriva su smartphone

DAT e Prometeia utilizzano AI che visiona immagini vettura

Redazione ANSA ROMA

DAT, azienda tedesca di servizi per l'industria automotive, e la società di consulenza Prometeia uniscono tecnologie, dati e competenze digitali nella gestione automatizzata dei sinistri.
DAT Italia, la filiale italiana di Deutsche Automobil Treuhand GmbH (DAT) con sede a Roma, è la prima branch del gruppo a lanciare la nuova generazione di software FastTrackAI©.
Nel dettaglio, si tratta di un prodotto software cloud sviluppato da DAT per compagnie di assicurazioni, driver, periti, flotte e noleggi auto a breve termine. Con il termine "FastTrack" si indica la possibilità di creare una perizia o un preventivo del danno in real-time (dai 30 secondi ai 3 minuti), "AI" perchè il pilastro della piattaforma è rappresentato dall'Artificial Intelligence: l'analisi delle immagini tramite tecnologie avanzate consente all'utente di ottenere un elaborato finale completo e immediato in modo intuitivo.
FastTrackAI© può contare sulla potenza delle soluzioni di Computer Vision sviluppate da DAT in partnership con Prometeia.
Questa partnership permette a DAT, la principale base dati per il settore automotive a livello europeo, alimentata da dati OEM e assicurativi, di sviluppare un prodotto software cloud fondato intelligenza artificiale che fa leva sull'esperienza di applicazione e integrazione di engine analitici nei processi di business propria di Prometeia.
 Il funzionamento di FastTrackAI© è molto semplice: l'utente carica le immagini del danno direttamente da smartphone. Grazie a tecniche avanzate di computer vision, il software in automatico analizza la documentazione fotografica, identifica le componenti danneggiate e il livello di gravità, restituendo una valutazione puntuale dei danni con il dettaglio completo delle riparazioni necessarie, ricambio per ricambio.
FastTrackAI© crea una perizia o stima del danno oggettiva, completa e certificata secondo gli standard riparativi assicurativi e del costruttore, tramite il collegamento alla banca dati DAT che permette di risalire all'esatta configurazione di tutte le varianti di allestimento, optional e accessori del veicolo specifico.
"Automazione e customer experience innovativa sono la chiave.
FastTrackAI© permetterà un sostanziale abbattimento del ciclo di vita del sinistro, con benefici in termini di tempi e costi per tutti gli operatori coinvolti" afferma Alessandro Serra, head of Sales and Marketing di DAT Italia.
"La nostra esperienza in ambito Artificial Intelligence e la nostra conoscenza del mercato assicurativo consentono di sfruttare al massimo la profondità della banca dati DAT e rendere oggettiva l'analisi, indipendentemente dal cliente" gli fa eco Maddalena Amoruso, senior partner e responsabile del team di Data Science di Prometeia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA