Piemonte

Green pass: Sauze d'Oulx pronta per la ripartenza dello sci

Sindaco Meneguzzi, anche turisti stranieri felici di tornare

(ANSA) - TORINO, 24 SET - La stagione sciistica è alle porte. Ma sotto l'ombra del Green Pass, dopo che la Camera dei Deputati ha approvato il decreto che estende l'obbligo di certificazione anche per gli impianti di risalita. Si potrà sciare muniti di certificazione o di tampone valido, che passa da 48 a 72 ore, con l'obbligo di mascherine negli spazi comuni e negli impianti e con la capienza ridotte nelle funivia e cabine.
    "La montagna è pronta da mesi. Un altro inverno senza sci sarebbe stato la morte di stazioni come la nostra - commenta il sindaco di Sauze d'Oulx (Torino), tra le più rinomiate mete turistiche - Ma mi sorgono alcune domande: chi non ha il Green pass al massimo potrà fare un biglietto giornaliero o bi-giornaliero, non certo il settimanale o lo stagionale. E chi ha bimbi di età inferiore ai 12 anni, che non devono sottoporsi a vaccino, come potranno pensare ad uno stagionale di famiglia?".
    Meneguzzi racconta di aver già ricevuto le prime telefonate dall'Inghilterra di turisti felici di poter tornare. Il sindaco sottolinea che "in base ai protocolli dell'Unione Europea non dovremmo avere problemi ad ospitare i cittadini della Ue muniti di Green pass, mentre potranno esserci problemi con i turisti russi il cui vaccino non è riconosciuto dall'Ema". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie