Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ANCI Puglia

Bitetto: Esempio di innovazione su tariffazione puntuale rifiuti urbani

Adottato il sistema PAYT (Pay As You Throw), "paga per quello che butti"

ANCI Puglia

Bitetto eccellenza pugliese in materia di tariffazione puntuale dei rifiuti. La cittadina guidata dalla sindaca Fiorenza Pascazio, è divenuta un esempio di avanguardia nel Mezzogiorno per la tariffazione puntuale dei rifiuti urbani. La rilevazione riviene dall'ultimo monitoraggio di Ispra-Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, che nel 2020  ha registrato un aumento dei comuni italiani che hanno scelto di adottare sistemi di tariffazione puntuale dei rifiuti (129 comuni in più rispetto al 2019).

Nel Comune di Bitetto, il gestore del servizio di igiene urbana "Navita", ha introdotto l’innovativo modello “KAYT” (know as you throw, “conosci ciò che conferisci”) che ha permesso all’azienda barese di essere annoverata nella Guida della Fondazione IFEL, (Istituto per la Finanza e l’Economia Locale). 

La tariffazione puntuale a Binetto è stata avviata in via sperimentale nel 2019 ed entrata a regime nel 2021, ha integrato l’approccio PAYT (“pay as you throw”, paga per quello che butti) con il sistema KAYT, utlizzato nell’ambito del progetto europeo LIFE RethinkWASTE. Un sistema che permette di misurare la quantità e la qualità dei rifiuti prodotti, consentendo a ciascuna utenza di conoscere in tempo reale e migliorare le proprie performance di raccolta differenziata.

«Abbiamo lavorato con grande energia al modello KAYT nella consapevolezza che solo una profonda informazione e conoscenza da parte dei cittadini rispetto ai conferimenti possa migliorare i risultati della raccolta differenziata. Abbiamo voluto costruire soprattutto un modello che premiasse materialmente i comportamenti più virtuosi», ha dichiarato il sindaco di Bitetto Fiorenza Pascazio. 

«Bisogna puntare su approcci innovativi, come quello di Bitetto, basati più sugli incentivi che sulle penalità per coinvolgere, motivare e rendere consapevoli i cittadini dei loro comportamenti», ha dichiarato Davide Donadio della Fondazione IFEL – Istituto per la Finanza e l’Economia Locale.

«Uno strumento innovativo a supporto della legalità che rende la tassa dei rifiuti più equa e vicina ai cittadini», ha dichiarato il presidente di Navita, Antonio Nunziante.

Vai al video https://www.facebook.com/1630294979/videos/534871757608668/

 

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ANCI Puglia

Modifica consenso Cookie