Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Federprivacy

Il Dpo tra regole del Gdpr e prassi aziendali

Il 26 febbraio incontro dedicato alla figura del Data Protection Officer. Partecipano Guido Scorza del Garante Privacy, Rocco Panetta di Iapp e Nicola Bernardi di Federprivacy

Federprivacy

Si svolgerà venerdì 26 febbraio 2021 il seminario online organizzato da Federprivacy e dedicato alla figura del Data Protection Officer al quale parteciperanno l’Avv. Guido Scorza, Componente del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali, l’Avv. Rocco Panetta, membro del Board of Directors di IAPP (International Association of Privacy Professionals) e founder dello Studio Legale Panetta & Associati, e Nicola Bernardi, Presidente di Federprivacy, che modererà il dibattito.
A quasi tre anni dall’introduzione del GDPR, i professionisti che rivestono il ruolo di DPO devono affrontare molteplici sfide tra compiti che gli sono assegnati dal Regolamento UE e l'operatività in concreto che vive nel quotidiano delle realtà aziendali e delle pubbliche amministrazioni.
Infatti, l'impianto normativo dedicato alla regolamentazione del DPO presenta numerosi nodi che non possono essere trascurati, come quelli riguardanti l’obbligo e la facoltatività della nomina, le tipologie contrattuali, l’esternalizzazione ed i soggetti pubblici, il posizionamento e il funzionamento organico. Inoltre, nell'operatività concreta del DPO rispetto ai principali istituti della protezione dei dati si deve prestare particolare attenzione al principio di accountability, della privacy by design, della valutazione d'impatto, la gestione dei casi di data breach, l’esercizio dei diritti da parte degli interessati, ed i rapporti con l’Autorità di controllo e le attività di audit.
Durante l'evento (vedasi locandina) sarà presentato il nuovo libro "Il Data Protection Officer tra regole e prassi" a cura di Rocco Panetta, Tommaso Mauro, e Federico Sartore con la prefazione di Guido Scorza. (Ed. Giuffrè 2021)
La partecipazione è gratuita per i soci membri di Federprivacy, e i 500 posti disponibili sono esauriti.

Responsabilità editoriale:
Federprivacy


Modifica consenso Cookie