Professioni

Fisco: idee commercialisti, no Irap, sì riscossione efficace

Miani, 8 priorità per riforma complessiva del sistema tributario

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Si parte dalla "semplificazione e razionalizzazione normativa tramite la predisposizione di un "codice tributario", e si va verso l'abolizione dell'Irap (e sua sostituzione con un'addizionale Ires e eventualmente Irpef) e verso una riforma del sistema della riscossione, "sia nelle regole verso i contribuenti (con un'unica modalità di dilazione dei pagamenti, valida anche per l'autotassazione; sistema degli aggi e degli interessi di mora meno iniquo e la semplificazione delle procedure di notifica ed esecutive), sia nelle regole relative al rapporto tra l'Ente impositore e l'incaricato della riscossione". Sono le 8 priorità del Consiglio nazionale dei commercialisti, che ha presentato oggi il suo 'Manifesto per la riforma del sistema tributario'. "Per la prima volta dopo decenni - ha affermato il presidente nazionale della categoria, Massimo Miani - c'è la concreta possibilità di mettere mano ad una riforma organica del sistema fiscale". Gli altri punti del 'Manifesto' sono "parità di trattamento tra lavoratori dipendenti, autonomi e imprenditori individuali e riduzione delle aliquote relative al terzo scaglione di reddito, rilevanza del risultato economico di esercizio ai fini della determinazione del reddito di impresa ed eliminazione dei disallineamenti rispetto all'imponibile fiscale, rapporto fisco-contribuenti più equilibrato", e "organi di giurisdizione tributaria composti da giudici professionali, a tempo pieno e specializzati, con obbligo di formazione continua". Ultimo tassello, cui Miani tiene, perché utile alla tenuta dei redditi dei commercialisti, è il rilancio delle aggregazioni professionali, stabilendo "neutralità fiscale delle operazioni di riorganizzazione delle attività di lavoro autonomo e determinazione opzionale per cassa dei redditi delle Società tra professionisti (Stp) di capitali". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie