Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Natale: tavole imbandite in Sardegna, spesa di 634 milioni

Natale: tavole imbandite in Sardegna, spesa di 634 milioni

Studio Confartigianato, consumi in aumento rispetto al 2020

Le famiglie sarde durante le feste spenderanno quasi 650 milioni per mangiare, bere e celebrare il Natale nel migliore dei modi. Lavoro assicurato per 7.500 aziende e 20mila addetti. Pane, pasta, dolci, vini, birre, carni, formaggi, pesci e conserve: secondo il report si spenderanno circa 634 milioni di euro (422 per alimentari e bevande, 212 per altri prodotti e servizi tipici delle festività), 81 in più rispetto al consumo medio mensile, contro i 378milioni di euro registrati nello scorso anno. Sono i numeri contenuti nel dossier dedicato all'Artigianato Alimentare-Speciale Natale 2021, elaborato dall'Ufficio Studi di Confartigianato di Confartigianato Sardegna, che ha incrociato i dati della contabilità regionale con la distribuzione mensile delle vendite, e analizzato i numeri del terzo trimestre 2021 del Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari e dell'Istat.

A livello provinciale in questo dicembre, 195 milioni verranno spesi nell'area Sassari-Gallura, 168 in quella di Cagliari, 131 nel Sud Sardegna, 81 a Nuoro e 59 a Oristano. I numeri dicono anche che 2.562 imprese agroalimentari operano nell'area Sassari-Gallura (6.643 addetti), 1.818 a Cagliari (4.772), 1.511 nel Sud Sardegna (3.771), 1.243 a Nuoro (2.959) e 770 a Oristano (1.775). "Scegliere prodotti e servizi realizzati da imprese artigiane e micro piccole imprese locali - commenta Marco Rau, delegato regionale di Confartigianato Imprese Sardegna per il settore alimentare - vuol dire sostenere non solo l'impresa, l'imprenditore, i suoi dipendenti, e quindi le loro famiglie, ma anche contribuire alla trasmissione della cultura cristallizzata nel sapere artigiano nonché al benessere della comunità".

C'è un problema, però. "La situazione che stiamo vivendo adesso è paradossale - continua Rau - infatti, se la richiesta dei prodotti alimentari di Natale è altissima, al contrario scarseggiano le materie prime e quelle che sono disposizione hanno dei costi altissimi. Un problema che sta colpendo pesantemente le produzioni. Le imprese stanno facendo i salti mortali per contenere i costi di latte, burro, zucchero, farina, uova, nocciole, mandorle e tutto ciò che serve per fare pane, dolci e gelati".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie