Sicilia

  1. ANSA.it
  2. Sicilia
  3. Speciali
  4. Al via Le Vie dei Tesori in edizione natalizia

Al via Le Vie dei Tesori in edizione natalizia

Dal 27 dicembre al 5 gennaio un calendario di visite a Palermo

Redazione ANSA PALERMO

(ANSA) - PALERMO, 23 DIC - Un'edizione natalizia che invita a scoprire luoghi che contengono preziosi tesori restaurati di recente (quattro dei quali proprio grazie al contributo delle Vie dei Tesori) e a contribuire a recuperarne altri. Questa edizione delle Vie dei Tesori a Palermo si inaugura lunedì 27 con l'apertura del museo di zoologia Doderlein, poi dal 28 al 30 dicembre e dal 4 e 5 gennaio il resto del programma, i concerti e una mostra particolarissima, una personale dell'artista visual Marco Papa nell'appena restaurato ex palazzo Valguarnera di Santa Lucia che offre anche una vista inedita su piazza Bellini.
    Tutto smart, veloce, sicuro, visitabile, con i coupon da acquistare sul sito www.leviedeitesori.com, da dove ricavare anche info su ingressi, modalità di accesso e orari dei siti.
    La sorpresa più attesa sarà di certo la Casina Cinese dove Le Vie dei Tesori, dopo aver promosso nel 2017 il restauro e la ricollocazione dei 27 straordinari lampadari, hanno finanziato adesso il recupero della famosa tavola matematica del Marvuglia, il marchingegno ideato per garantire la privacy durante i pasti dei sovrani: i piatti giungevano dalla cucine sottostanti, come serviti da fantasmi. Ma è tutta la residenza in stile orientale dei Borbone a essere un'esperienza di visita straordinaria, condita in questa occasione - grazie alla collaborazione del Museo etnografico Pitré - dalle visita alle cucine (quella Reale e quella rustica) da dove arrivavano le leccornie per i sovrani.
    Magnifica anche la visita al settecentesco ex Palazzo dei Valguarnera Marchesi di Santa Lucia, chiuso dal 1964 dopo un grande incendio, e oggi finalmente restituito dopo un lungo restauro di privati. Oltre allo spettacolare affaccio su piazza Bellini, non va persa Visione, Segno /Vision, Sign, personale di Marco Papa, a cura di Riccardo Lisi. Artista visivo anconetano, Papa per questa mostra (visitabile fino al 30 marzo), ha allestito la Visione della Meta Carrozza Fisica Santa: apparizione in forma di disegno di un'opera che rilegge l'antica carrozza palermitana.
    Un altro restauro cui ha contribuito il festival è quello che l'ebanista Gerlando Calì ha condotto sulle "sedute dei banchi" della Cappella delle dame, la preziosa sede delle Signore Dame del Giardinello al Ponticello di cui fanno parte, dalla fine del '500, aristocratiche palermitane devote alla Madonna del Parto. Si potrà visitare l'oratorio soltanto la mattina del 5 gennaio, sulle note dell'organo dal maestro Giordano, che accompagna il giovane soprano Fabiola Galati.
    Attorno alla Bottega delle percussioni - un altro dei segreti meglio conservati del centro storico, alle spalle dei Cassaro un laboratorio artigianale dove si costruiscono tamburi - due appuntamenti, un concerto dell'orchestra Jambo Sana (29 dicembre e 4 gennaio, alle 18.30) e un Drum circle, cerchio energetico di suoni (28, 30 dicembre e 5 gennaio alle 18.30).
    Accanto a queste esperienze, apriranno le porte di sei luoghi e tre botteghe storiche, tutte legate al filo rosso dei restauri: il museo Doderlein da cui proviene lo scheletro della leonessa birmana restaurato dalle Vie dei Tesori e conservato all'Orto Botanico, che aprirà ai visitatori il prezioso Gymnasium con l'erbario storico e il gabinetto scientifico; la barocca chiesa della Pinta che è tornata a risplendere da pochi mesi; l'elegante secondo piano di Palazzo Mirto. E poi il settecentesco Palazzo Oneto, dove è stato appena completato un importante lavoro di recupero, Palazzo Costantino che invece attende un restauro ma non demorde e mostra il sontuoso affresco del Velasco ancora incorrotto. Tre le botteghe da scoprire: da Shahidi, dove pulire e recuperare un tappeto è un'arte; un laboratorio, aperto oltre trent'anni fa dall'iraniano Ataollah Shahidi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie