Cronaca

A Roma boom di contagi, nel Lazio variante Delta oltre il 60%

L'onda lunga dei festeggiamenti per gli Europei continua a pesare sui nuovi contagi nella Capitale. Nel Lazio zero decessi dopo tre giorni

 L'onda lunga dei festeggiamenti per gli Europei continua a pesare sui nuovi contagi a Roma. Nelle ultime 24 ore la Capitale, che ieri ha visto quintuplicare i casi in una settimana, ha registrato 348 nuove positività, oltre la metà dei 616 casi di tutta la regione Lazio che torna a registrare zero decessi per la prima volta dopo tre giorni. A incidere sul bilancio giornaliero è soprattutto la variante Delta che rappresenta oltre il 60% del totale.

La fascia d'età più colpita è quella dei giovani, per i quali la Regione ritiene indispensabile il vaccino. Solo con l'immunizzazione degli under 30, è il sentimento comune, si potrà arrivare alla drastica riduzione dei contagi e, soprattutto, all'agognata immunità di gregge. "L'incidenza nel Lazio dei casi positivi ogni 100mila abitanti nella fascia di popolazione over 50 - spiega l'Unità di crisi - rappresenta meno del 5% ed è più bassa di almeno 10 volte l'incidenza complessiva. Questo significa che il virus sta circolando soprattutto tra i giovani ed è indispensabile che si vaccinino, per due motivi: contribuire a ridurre la diffusione e raggiungere l'obiettivo dell'immunità di gregge che significa la messa in sicurezza dell'intera comunità".
   
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie