Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Tv:Halloweird serie fantasy italiana per ragazzi su Rai Gulp

Tv:Halloweird serie fantasy italiana per ragazzi su Rai Gulp

che rende gli emarginati dei supereroi

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - "Halloweird", prima serie fantasy comedy per ragazzi italiana che riscatta gli emarginati della scuola e li rende supereroi: da lunedì 25 ottobre alle ore 20.15 su Rai Gulp. Quattro ragazzini di terza media considerati "weirdos" (strani), esclusi e bullizzati dagli altri compagni, durante la notte di Halloween vengono catapultati nel mondo della magia e del soprannaturale, trovandosi trasformati in creature leggendarie con dei superpoteri, che accentuano le loro caratteristiche, con i quali dovranno confrontarsi per crescere e maturare. L'anteprima della serie è già disponibile su RaiPlay. La serie, prodotta da Stand By Me in collaborazione con Rai Ragazzi, racconta con leggerezza e ironia e attraverso l'uso di metafore la vita di Elisa (Laura Borgioli), Luca (Tiziano Uda), Federico (Adam Nour Marino) e Samuele (Francesco Petit-Bon), considerati i "perdenti" della scuola e, per differenti motivi, emarginati dai ragazzi "popolari" e dai loro coetanei, che li vedono come un gruppo di "strani" e "diversi", incapaci di adattarsi al mondo che li circonda.
    La serie, 15 episodi in onda dal lunedì al venerdì per 3 settimane e già disponibile in anteprima su RaiPlay con i primi 6 episodi, vede nel cast la partecipazione anche di Fabio Avaro nel ruolo del Preside della scuola Domenico De Dominicis, di Barbara Abbondanza nei panni di Gabi, la tata di Federico, e di Federico Perrotta, volto del mago Orazio, anche lui sulle tracce del Grimorium Monstrorum insieme alla madre Cesira, strega interpretata dalla guest star Francesca Antonaci (Gegia).
    "Halloweird è la prima serie fantasy per ragazzi italiana: con un taglio veloce e divertente parla di adolescenza, di rispetto e inclusione, del coraggio di uscire dagli schemi" dice Luca Milano, direttore di Rai Ragazzi. "Halloweird nasce dalla volontà di raccontare in modo spensierato, divertente e leggero, con il linguaggio dei giovani, le difficoltà della crescita, dell'ingresso nel mondo degli adulti e delle relazioni coi propri coetanei - afferma la produttrice e ideatrice Simona Ercolani, già showrunner delle amatissime serie per ragazzi "Sara e Marti", "Jams" e "I Cavalieri di Castelcorvo". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie