Economia

Immobiliare: nasce FCMA con un portafoglio da 1,2 miliardi

Consolandi e Albarello, siamo boutique sviluppo immobiliare

(ANSA) - MILANO, 20 LUG - Dall'alleanza di due sviluppatori immobiliari milanesi, Federico Consolandi e Matteo Albarello nasce FCMA, che i fondatori definiscono "una boutique", che opera individuando in città aree e edifici gestendo tutte le fasi del processo, fin dalla fase di investimento all'Asset & Development Management.
    La società ha attualmente in portafoglio più di 20 sviluppi residenziali per un controvalore pari a 1,2 miliardi di euro, con oltre 150.000 mq sviluppati e 1.150 appartamenti.
    "Il nostro scopo è gestire l'investimento immobiliare curando il rapporto tra rischio e rendimento e seguendo i principi della sostenibilità ambientale. Per noi è primaria la qualità del progetto, che deve apportare un miglioramento al contesto urbano in cui è inserito" commenta Albarello. Consolandi aggiunge: "Il nostro legame con la città e la nostra conoscenza del suo mercato real estate sono pluridecennali. Abbiamo quindi scelto di operare a Milano in quanto città che, per tradizione, rappresenta l'eccellenza a livello nazionale e internazionale, in linea con i nostri valori e standard di qualità. Lavoriamo per restituire a Milano una qualità all'altezza dei suoi canoni architettonici, sia nelle aree storiche sia nelle aree di rigenerazione e sviluppo". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



      Modifica consenso Cookie