Mondo

Di Maio a Belgrado, pieno appoggio Italia a integrazione Ue

'Allargamento ai Balcani è per l'Italia priorità strategica'

(ANSA) - BELGRADO, 22 GIU - Il pieno appoggio dell'Italia al percorso europeo della Serbia è stato ribadito oggi a Belgrado dal ministro degli esteri Luigi Di Maio, che ha avuto colloqui con i massimi dirigenti del Paese balcanico. "La Serbia ha tutte le potenzialità per avanzare e progredire con successo verso l'integrazione nell'Unione europea, e l'obiettivo da perseguire è una accelerazione nei negoziati di adesione", ha detto Di Maio al termine del colloquio con il suo omologo serbo Nikola Selakovic. "L'Italia sostiene con convinzione l'esigenza di lavorare in questa direzione, e con il ministro Selakovic abbiamo discusso dell'importanza di continuare ad avanzare con le riforme per avvicinare il Paese all'Europa", ha aggiunto Di Maio parlando ai giornalisti unitamente al collega serbo. Il ministro ha fatto riferimento alla Conferenza intergovernativa Ue-Serbia di questo pomeriggiuoi in Lussemburgo, auspicando che possa servire a intensificare il dialogo tra Belgrado e Bruxelles. La Serbia, ha sottolineato, "sa di poter contare sul costante sostegno di un Paese amico come l'Italia". Il processo di allargamento dell'Unione europea ai Balcani occidentali, ha affermato il titolare della Farnesina, è per l'Italia una "priorità strategica dell'agenda europea, e continueremo a fare tutto quanto in nostro potere, anche a Bruxelles, affinchè l'ingresso nell'Unione europea di tutti i Paesi della regione resti un obiettivo tangibile". Nel corso della sua visita a Belgrado, Di Maio ha incontrato in mattinata anche il presidente serbo Aleksandar Vucic e la premier Ana Brnabic, con i quali ha affrontato anche i temi della collaborazione bilaterale e della stabiliutà regionale nei Balcani. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie