Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: la lettura diventa stile di vita(2)

(XINHUA) - PECHINO, 19 SET - Lo scorso settembre, quando Sinan Mansions ha riaperto dopo più di 200 giorni di interruzione a causa del coronavirus, centinaia di appassionati si sono messi in fila alla porta del secolare complesso residenziale riqualificato nel distretto di Huangpu, Shanghai, una zona nota per aver ospitato i grandi della letteratura.
    Anche l'interesse per la storia rivoluzionaria del Paese è aumentato, spinto in parte dal centenario della fondazione del Partito Comunista Cinese a luglio. Le librerie a tema rivoluzionario di tutta la nazione hanno visto un forte aumento dei visitatori dall'inizio di quest'anno.
    Alcune opere selezionate di Mao Zedong sono sempre più popolari tra i lettori nati dopo il 1985, come mostrano i big data forniti da JD.com. 'Stella rossa sulla Cina', scritto dal giornalista americano Edgar Snow negli anni '30 sui comunisti cinesi, è entrato nella lista dei 10 libri cartacei più venduti nel 2020, secondo il rapporto iResearch.
    LIBRI IN MANO Nonostante siano abituati a restare spesso davanti allo schermo, i giovani della Generazione Z stanno mostrando più interesse per i libri fisici, afferma Shu Juan che lavora presso la catena nazionale di lifestyle hotel Atour, la prima a Shanghai a introdurre librerie nei propri alberghi.
    Rispetto alla lettura sui telefoni cellulari, la Generazione Z è interessata a incontrare nelle librerie persone che condividono le loro stesse passioni, osserva Shu, aggiungendo che la lettura aiuta anche a combattere la solitudine e l'ansia.
    In un recente sondaggio condotto in tutta la città, più del 65% dei residenti di Shanghai crede che la lettura possa aiutare ad alleviare l'ansia. (SEGUE)

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie